Home News Soffocato dalla madre a 2 anni e mezzo, Gabriel morto per aver...

Soffocato dalla madre a 2 anni e mezzo, Gabriel morto per aver interrotto un rapporto sessuale

CONDIVIDI

gabriel soffocato madre rapporto sessualeEmergono particolari agghiaccianti sull’omicidio del piccolo Gabriel a Frosinone, la madre lo avrebbe soffocato perché piangendo non le permetteva di consumare un rapporto sessuale col padre.  

Sono particolari agghiaccianti, quelli che stanno emergendo nelle ultime ore sull’omicidio del piccolo Gabriel Feroleto. Il bambino di due anni e mezzo che è stato strangolato da sua madre, Donatella Di Bona, su un prato a contrada Volla di Piedimonte San Germano in provincia di Frosinone. La terribile vicenda si è consumata il 17 aprile scorso. I militari hanno appurato che, al momento del delitto, era presente anche il padre del bambino, Nicola Feroleto. Poche ore dopo, i due hanno provato a inscenare un incidente stradale con conseguente tragedia. Ma c’è voluto poco affinché gli investigatori si rendessero conto di ciò che era accaduto. E così è stata prima arrestata la 29enne con l’accusa di omicidio volontario e poi anche il 54enne, che ora risponde di concorso in omicidio. Ma è il motivo per cui è morto il piccolo Gabriel a lasciare interdetti.

Per essere aggiornato su tutte le notizie: CLICCA QUI!

Leggi anche -> Bambino ucciso, si aggrava la posizione del padre: “Ha mentito sull’alibi”

Soffocato dalla madre a 2 anni e mezzo, Gabriel morto per aver interrotto un rapporto sessuale

Particolari macabri e terrificanti stanno saltando fuori dalle indagini sull’omicidio del piccolo Gabriel Feroleto, in provincia di Frosinone. Il bambino, due anni e mezzo appena, sarebbe stato soffocato da sua madre perché, con il suo pianto, avrebbe impedito alla donna e al padre di consumare un rapporto sessuale. Secondo quanto appurato dagli investigatori, Donatella Di Bona e Nicola Feroleto si sarebbero dati appuntamento in una stradina appartata. I due, genitori di Gabriel, non vivono insieme, ma la donna si era portato anche il bambino. Quest’ultimo, però, avrebbe iniziato a piangere in continuazione. ‘Disturbando’, in qualche modo, i due amanti. E’ così che sarebbe scattata la furia cieca nella mente della 29enne, che l’ha portato in un prato per poi soffocarlo brutalmente. Il tutto davanti agli occhi del padre che non si sarebbe minimamente scomodato.