CONDIVIDI

Neonato abbandonato vicino a un cimitero in provincia di Rovigo: salvata la vita, ora sta migliorando e lo hanno ribattezzato Giorgio.

neonato abbandonato
(repertorio/screenshot video)

Sconcerto a Rosolina Mare, vicino a Rovigo, dove nei pressi del cimitero è stata rinvenuta una sacca contenente un neonato, che era stato abbandonato poco prima. Il piccolo è stato posto in una culla termica in ospedale ad Adria. Sta progressivamente migliorando ed è stato chiamato Giorgio: in un primo momento si pensava che il neonato, partorito da poche ore e dal peso di poco più di tre chili, potesse non farcela.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il salvataggio del neonato abbandonato

Al vaglio dei carabinieri le telecamere di sorveglianza del cimitero: si sta risalendo in questo modo all’identità di colui o colei che possano aver abbandonato il neonato di poche ore. Il piccolo era stato gettato in una pattumiera, ma il suo pianto ha attirato una signora di passaggio, che ha così lanciato l’allarme evitando la tragedia. I soccorritori del Suem 118 hanno recuperato il neonato in un porta racchette da tennis, ancora coperto dalla vernice carneosa.

Il piccolo era in condizioni di ipotermia e un’infermiera l’ha coperto e lo ha caricato su un’ambulanza: in ospedale il neonato è stato preso in cura e sembra che le sue condizioni siano migliorate. Antonio Compostella, direttore dell’Ulss 5, ha elogiato il personale accorso sul posto: “L’azienda ospedaliera è felice per l’esito dell’intervento e della risoluzione di una situazione grave e dolorosa che nasconde dietro altre criticità. Sicuramente, l’emergenza è stata risolta con prontezza, salvando la vita al bambino”.

Leggi anche –> Crotone, in un giardino spunta il cadavere di un neonato