Home News “La Juventus fa ridere, è inutile che festeggi”, bufera sul direttore del...

“La Juventus fa ridere, è inutile che festeggi”, bufera sul direttore del TgCom

CONDIVIDI

Paolo Liguori lancia un attacco frontale contro la Juventus: “Vince di default, ma in Europa fa ridere. Chievo in A perché le faceva comodo”.

Il direttore di TGCOM24 non le manda a dire Juventus. Secondo Paolo Liguori, il club bianconero vince in Italia (dove è padrona assoluta dal 2012), ma in confronto ad altre squadre d’Europa (dove non trionfa dal 1996) “fa ridere”. Il tema è particolarmente caldo visto che nel giro di cinque giorni il team è stato prima eliminato dall’Ajax e poi incoronato campione d’Italia. Intervenendo a “Un calcio alla radio”, programma dell’emittente napoletana Radio CRC, il noto giornalista si schiera con quanti puntano il dito sull’ennesima uscita anticipata dall’Europa che conta: “Oggi il calcio non è più essere forti solo in Italia, bisogna esserlo anche in Europa – afferma -. È inutile che la Juventus festeggi l’ennesimo successo in un campionato da sempre condizionato. Calciopoli è stato bruttissimo, il risarcimento ancora peggiore. In Italia la Juventus continuerà a dominare, perché nessuno oserà contrastarla. Non rispetta la Federazione, ma è la Federazione a rispettarla”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il ruolo del Chievo secondo Paolo Liguori

Paolo Liguori tira in ballo anche il Chievo, retrocesso contro il Napoli dopo aver sfiorato la scorsa estate la caduta in B a tavolino, rispetto al quale ha parole altrettanto dure. “Per come è strutturato il nostro calcio lo scudetto andrà di default alla Juventus, che però in Europa fa ridere – insiste il direttore di TGCOM24 -. Se non cambieranno le strutture e la FIGC, i bianconeri vinceranno anche i prossimi 10 scudetti. Il campionato non è truccato: è finito, è juventino…. Le altre 19 squadre servono solo a far numero. Ad esempio, io mi chiedo: perché il Chievo è rimasto in A? Perché faceva comodo. Gli hanno detto: ‘Resti in A, ma dovrai giocare con il coltello tra i denti contro gli avversari della Juventus: il Napoli, le milanesi, le romane. Dovrai gettare il sangue'”. 1-0 per Liguori, ma il match continua…

EDS