Home Destinazioni e Guide turistiche Guida di Malmo: cosa vedere e cosa fare nella città della Svezia

Guida di Malmo: cosa vedere e cosa fare nella città della Svezia

CONDIVIDI

guida di malmo

Guida turistica di Malmo: dove si trova, cosa vedere e cosa fare nella città più meridionale della Svezia

L’Europa non è fatta solo delle grandi capitali blasonate, ma anche di città più piccole, ma di enorme fascino. Una di queste è Malmo città che si trova nella Svezia meridionale e che offre non solo molte bellezze architettoniche, ma anche uno spirito fortemente internazionale. Se avete dei dubbi se andare a Malmo questa breve guida turistica sulla città vi toglierà ogni perplessità e vi convincerà del perché andare a Malmo.

Leggi anche -> Svezia cosa vedere fra panorami spettacolari e città moderne

Malmo dove si trova e perché andare

Nell’area più meridionale della Svezia si trova la Scania, una pianura denominata come “granaio svedese”, dove si trova la città di Malmo. Malmo è da sempre un centro commerciale importante per i paesi nordici, grazie alla sua felice posizione geografica, che la colloca a cavallo del Mare del Nord e del Mar Baltico. Oltre alla sua funzione economica, ha un suo fortissimo valore internazionale, essendo una delle città più multiculturali d’Europa. Infatti, tra i suoi circa 280 mila abitanti, un 30% è nativo di altre nazioni (in maggior parte Iraq, Serbia,Polonia e Danimarca) con una varietà di 171 paesi diversi.

La città è famosa poi come città dei parchi, apprezzata per la sua attivissima vita culturale e la sua architettura avanguardista. E’ nota infatti ai più soprattutto per due famose strutture architettoniche moderne, il ponte Öresundsbrone e il Turning Torso. Ma oltre a ciò nella città vecchia, il cuore di Malmo, si trovano splendidi edifici e nella zona più turistica della città si trovano un’infinità di ristoranti e locali. Il castello che domina la città è senz’altro un’attrazione, ma forse al di là delle bellezze architettoniche quello che attira di più di questa città è il suo essere internazionale senza essere affatto una metropoli, ma solo una splendida città.

Cosa vedere e cosa fare a Malmo

cosa vedere malmo

Fra le cose da vedere a Malmo un posto d’onore lo hanno senza dubbio le due bellezze architettoniche più recenti: Ponte Öresundsbron e il Turning Torso. Poi ovviamente in città sono molte le cose da fare e le cose da vedere: la città fra palazzi cinquecenteschi e parchi verdi è un gioiellino che si visita con facilità. Gallerie di design, locali e musei vi aspettano.

Il Ponte Öresundsbron inaugurato nel luglio del 2000, situato sullo stretto di Öresund, è un’autostrada a quattro corsie e due binari ferroviari della lunghezza di 16 chilometri che unisce le città di Malmo e Copenhagen. Il collegare la Svezia alla Danimarca ha contribuito a dare un valore aggiunto negli scambi tra paesi nordici, producendo ricchezza. È un miracolo dell’ingegneria con un percorso suggestivo, perché dei 16 chilometri, 6 sono sott’acqua in un tunnel adagiato sul fondo del mare, per permettere alle imbarcazioni di navigare in superficie. La visione di un ponte che sparisce dalla vista come ingoiato dall’oceano è una visione da non perdere.
Turning Torso questo è un grattacielo progettato dal più famoso architetto in vita, lo spagnolo Santiago Calatrava. Conclusi i lavori nel 2005, si è innalzato dall’alto dei suoi 190 metri(e 54 piani), come secondo edificio abituato più alto d’Europa. Situato vicino al ponte citato, questa torre, ispirata da una scultura che rappresenta un torso umano, dello stesso Calatrava, si torce su se stessa di 90 gradi dalla base al piano più alto.

La zona più antica della città, la Gamla Staden, è circondata da un canale. Le piazze principale sono la Stortorget (piazza maggiore) e Lila Torget (piazza minore). In Stortorget si trovano splendidi edifici del sedicesimo secolo, come il Municipio della città, con la solenne sale della riunione, sede anche delle Compagnie delle Indie.

Lila Torget, situata proprio accanto alla piazza principale, è una graziosa piazzetta che ospita colorati palazzi del ‘500 e che  ha una quantità elevata di ristoranti, soprattutto turistici. Lila Torg è il fulcro della vita notturna della città nonché una delle sue facce più caratteristiche. Nel mercato coperto potrete assaggiare molte specialità locali.

Dopo le due piazze si trova un cammino corto che separa la parte antica della città dal Castello (Malmöhus), un edificio del secolo XV di aspetto tetro, protetto da un fosso e con 2 torri ai lati.  Questo antico castello del Quattrocento è sede oggi di diversi musei:il museo civico, il museo d’Arte, il museo di Storia Naturale e il museo Marittimo. Con un solo biglietto potrete visitare tutte le collezioni. Fuori dal castello visitate il Fikehoddorna un villaggio di pescatori costruito nel 1800 dove si trova il locale mercato del pesce.

Una delle zone più pittoresche e colorate della città è il Mollevangstorget dove si trova il mercato cittadino e molti ristoranti e locali multietnici. Lo spirito internazionale di Malmo lo si trova un po’ qui, fra le cucine di tutti i Paesi

Il Kungsparken, è il parco più celebre della città ed ospita un favoloso giardino esotico e un casinò. Si estende su oltre 8 ettari ed ospita varietà faunistiche interessanti come un albero di Taiwan e una quercia turca. D’estate il parco ospita molti eventi tra cui il festival di arti circensi. Fra i parchi da non perdere c’è il Folkets Park, il parco cittadino più antico della città, dove si trova un luna park ed altre attrazioni per bambini.

La Chiesa di San Pietro, risalente al 1319, in puro stile gotico è l’edificio più antico di Malmo. Spicca per la sua alta torre (105 metri) e per le sue grandi dimensioni. Si può visitare tutti i giorni fino alle 18 ed è facilmente raggiungibile a piedi dalla fermata Djaknegatan.

Come tutte le grandi città costiere, anche Malmo offre una bella vita notturna, dove molti ristoranti dopo l’ora di cena si trasformano in sale da cocktail aperti fino alle 3 del mattino, soprattutto nella zona di Lila Torget e nella zona di Vastra Hamnen, la nuova aerea di tendenza della città, che offre locali e ristoranti. A Malmo si trova anche la pista da ballo più grande della Scandinavia, lo Slagthuset, il “Mattatoio”. Sette giorni su sette si può fare festa, perciò anche una visita infrasettimanale può’ andar bene. Per comprare i biglietti sarebbe opportuno dare un’occhiata alle compagnie low cost Maersk Air, Snowflake e Sterling.

Come arrivare a Malmo e come muoversi

Malmo è servita da un aeroporto internazionale, il Malmo Sturup, ma dall’Italia non vi atterrano compagnie low cost il che rende raggiungere questa città non economicissimo. Alternativa è quella di atterrare all’aeroporto di Copenaghen in Danimarca e raggiungere poi con altri mezzi Malmo (le due città infatti distano appena 42 km). E se si sceglie questa opzione si h la possibilità, se si affitta un’automobile, di percorrere lo spettacolare Ponte di Oresund che collega Copenaghen con Malmo.

Una volta giunti a Malmo il modo migliore per visitarla è con i mezzi pubblici che sono molto efficienti. La maggior parte delle linee di autobus convergono alla stazione Centrale o in piazza Gustav Adolfs Torg quindi da qui vi potrete muovere agilmente. Potete acquistare un biglietto singolo a 15 sek, oppure la Malmocard che oltre a consentirvi il trasporto gratuito consente anche entrate gratuite o scontate a musei o eventi. Per un giorno la malmocard costa 130 sek, due giorni 160 sek, tre giorni 190 sek. Alternativa ai mezzi pubblici è noleggiare una bicicletta. A Malmo ci sono infatti tantissimi chilometri di piste ciclabili e la città si può facilmente quindi girare in bici.