Home News Notre Dame, statue demoniache: ecco il significato di quelle icone

Notre Dame, statue demoniache: ecco il significato di quelle icone

CONDIVIDI
Ecco il significato di quelle icone
(Facebook)

L’esterno della cattedrale di Nostre Dame non è semplicemente caratterizzata dalla presenza delle guglie, ma anche da quella di figure demoniache. Ecco qual è il significato di quelle icone medievali.

Quasi tutti sono concordi nell’affermare che il rogo di Notre Dame abbia danneggiato una meravigliosa opera architettonica ed uno dei simboli più riconoscibili della cristianità in Europa. La cattedrale di Parigi è un esemplare imponente dell’architettura gotica, stile di costruzione che ha segnato il passaggio a strutture più esili ed esteticamente più rifinite. Nel periodo precedente, infatti, le chiese romaniche si presentavano all’esterno  con un aspetto povero ed avevano un rosone centrale (finestra circolare mantenuta anche per le chiese gotiche) che illuminava un interno ricco e rifinito.

In tale scelta c’era un significato, le Chiese rappresentavano l’uomo e ricordavano al fedele che ciò che più contava era la bellezza interiore. Nel gotico viene stravolta la concezione di costruzione dell’esterno (e non solo): le strutture aguzze e asimmetriche simboleggiano i pericoli dell’esterno, mentre lo sviluppo verso l’alto simboleggia il distacco tra il mondo terreno e quello ultraterreno. L’imponenza e lo sviluppo in altezza di queste cattedrali aveva anche una funzione logistica, grazie alle torri ed ai pinnacoli, infatti, è possibile vederla dalla distanza e facilitare le persone nel raggiungerla.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Notre Dame: il significato delle statue demoniache

Tipica dell’architettura gotica è anche l’utilizzo di statue, spesso raffiguranti figure demoniache. Proprio la presenza di queste ha spinto qualcuno sul web a mettere in dubbio la funzione cristiana della cattedrale di Notre Dame. I soggetti in questione si chiedono come sia possibile considerare emblema della cristianità una struttura piena di figure demoniache. La risposta alla loro curiosità arriva dalla concezione medievale della fede. In particolare nel periodo medievale, l’oscurità rappresentata dal diavolo e dai demoni era vista come un pericolo costante e opprimente.

La Chiesa, dunque, era vista come l’unico luogo in cui i cittadini potevano essere al sicuro dalle grinfie del male. Le statue dei demoni presenti sulla cattedrale di Notre Dame, conosciuti come Gargouille (o Gargoyle se preferite), serviva a simboleggiare proprio il pericolo rappresentato dai demoni e la funzione salvifica della Chiesa. Questi, infatti, si posavano all’esterno della casa del Signore in attesa che i fedeli divergessero dalla strada loro indicata dal Vangelo per afferrarli e portarli alla perdizione, visto che all’interno non gli era permesso entrare. Vista sotto questo punto di vista la presenza dei demoni è un monito ai fedeli e dunque una funzione religiosa: sono avvertiti che se abbandonano la fede, il loro destino è in mano al demonio.