Home News Meghan Markle incinta: nome del figlio e data del parto

Meghan Markle incinta: nome del figlio e data del parto

CONDIVIDI
Meghan Markle incinta
(Getty Images)

Meghan Markle incinta: nome del figlio e data del parto. Ecco tutte le novità in attesa del grande giorno. 

Alcuni sostengono che Meghan Markle abbia già partorito in gran segreto mentre altri spiegano che la data prevista per il parto era a inizio maggio e che dunque non sia ancora avvenuto il gran giorno. Antonio Caprarica, lo storico corrispondete Rai da Londra, era ospite questa mattina di Mattino Cinque e ha parlato di questa vicenda e in particolare con molta ironia ha detto la sua sul possibile nome del nascituro: “Gli inglesi hanno dato 500 a 1 il nome Brexit, io al posto del principe Henry punterei mille sterline e poi la chiamerei Brexit!”. Per quanto riguarda invece la data del presunto parto gli indizi che fanno propendere per fine aprile/inizio maggio sono in particolare alcuni impegni ufficiali già presi dalla famiglia reale e dalla truccatrice di Meghan dal 5 maggio in poi.

Meghan Markle e il messaggio da Lady Diana

Proprio alla nascita del royal baby è riferito il messaggio che le due veggenti gemelle, Terry e Linda Jamison, hanno rivelato in questi giorni ai media. A rendere speciale il messaggio delle due donne che avevano previsto l’attacco alle Torri Gemelle è il mittente, sembra infatti che a congratularsi con Meghan per il prossimo parto sia stata niente di meno che Lady D. “Sono al settimo cielo per l’arrivo del tuo primogenito. Tuo figlio sarà molto vicino ai figli di William e Kate”, e ancora: “Questo bambino porterà tanta gioia nella Famiglia Reale e tutto il mondo s’innamorerà di lui”. Quindi avrebbe condiviso la sua gioia per l’unione con il figlio: “Mi scalda il cuore vedere quanto felici tu ed Harry apparite. Il vostro è un amore puro e sincero. Harry e Meghan, sappiate che sarete sempre divinamente protetti nel vostro cammino”. Infine Lady D le manda un consiglio: “Non provare ad essere perfetta come feci io. Non puoi e non devi provare a piacere a tutti, è il cammino verso la pazzia”.