CONDIVIDI

Tanti sono i siti che propongono offerte e suggerimenti su come guadagnare online, ma attenti alle truffe che sono sempre in agguato.

Guadagnare online
(Pixabay)

Le diciture sono le più variegate: “101 modi di guadagnare online”, “Scopri come arrotondare il tuo stipendio”, “Il metodo migliore per guadagnare online 100.000 euro l’anno”. Anche i sistemi utilizzati per attrarre le persone nella speranza di un guadagno facile sono diversi: il più diffuso recentemente è quello di utilizzare personaggi famosi, come è accaduto a Paolo Bonolis e ancora prima al conduttore radiofonico Marco Baldini. Quest’ultimo ha anche in diverse occasioni smentito di avere a che fare con sedicenti società che propongono affari online.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Metodi di guadagno online: fare soldi su Internet

(Pixabay)

Nel caso dei due personaggi pubblici, la ‘truffa’ consisteva in sedicenti società che sostengono come questi abbiano investito in Bitcoin, ovvero in criptovalute che comunque rappresentano un modo di fare transazioni online e con un po’ di esperienza ci si può anche guadagnare qualcosa. Esistono, in ogni caso, delle possibilità di guadagnare online: bisogna però avere una certa esperienza, tanta pazienza e anche un po’ di ‘fortuna’ ad esempio nello scegliere bene il prodotto da vendere. Uno dei metodi più diffusi è Google Adsense, che ti permette di inserire dei banner pubblicitari nel tuo sito e guadagnare con il metodo pay-per-click, ovvero l’utente clicca sul nostro sito, visualizza dei banner pubblicitari che Google inserisce e noi guadagniamo. Chiaramente messaggi come “Ho scoperto il modo di fregare Adsense e guadagnare 20 euro l’ora senza fare niente” sono letteralmente fuorvianti.

Si può guadagnare online anche con accordi pubblicitari diretti, come fanno ad esempio molti siti di cronaca locale o siti specializzati che hanno una certa tipologia di pubblico. Ovviamente è tutt’altro che semplice compiere questo genere di operazioni senza avere un minimo di esperienza, per cui il consiglio è di evitare il fai-da-te. Ci sono poi le affiliazioni, ovvero si promuove il prodotto/servizio di un’altra azienda, inserendo un link all’interno dei tuoi contenuti. Ogni volta che un utente aprirà un link, acquistando quel servizio, noi guadagneremo. Ma anche in questo caso è necessario sapersi muovere. Molto più semplice di quanto ci si aspetti è guadagnare vendendo i propri ‘infoprodotti‘, in fondo basta avere una passione, dimestichezza con la lingua italiana e sviluppare il tutto con guadagni assicurati del 100%, mentre la vendita di software è sicuramente qualcosa di molto più complesso. In ultimo, si può guadagnare online vendendo prodotti e/o servizi. Insomma, le possibilità per tirare su qualche euro (reale!) investendo il proprio tempo su Internet sono reali, ma il rovescio della medaglia è che non è appunto così semplice come sembra.

Attenti alla trappola: diffidare dai facili messaggi

(Pixabay)

Fatta questa lunga, ma doverosa premessa, andiamo a scoprire quali sono le tipologie di messaggi fuorvianti. In primo luogo, bisogna fare molta attenzione a quel tipo di messaggio che propone guadagni facili: non è vero che fare soldi su Internet sia cosa facile. Un messaggio del tipo “Vuoi guadagnare 500 euro in 90 minuti?” sta approfittando probabilmente della nostra creduloneria. Anche i casinò online e robe simili sono un modo come un altro per prosciugare il proprio conto piuttosto che per incrementare gli introiti. Ma sicuramente la truffa online più diffusa è quella del ‘guadagnare navigando’.

“Visita il nostro sito e scopri come guadagnare soldi extra” è uno specchietto per le allodole all’interno del quale cascano molte persone. Pensare di fare soldi con facilità affidandosi a questo tipo di messaggi è totalmente sbagliato, così come pensare che dietro a ‘promozioni’ come “Compila questo form e guadagna” ci possano essere dei reali vantaggi. Si tratta, in quest’ultimo caso, di truffe belle e buone, delle quali grandi catene di supermercati finiscono per diventare ‘parte lesa’.

Promesse facili: chi sono i ‘guru’ del guadagnare online

(foto pubblico dominio)

Ma sicuramente il vero rischio arriva da quelli che possiamo definire i ‘guru‘ del guadagnare online: sono coloro che creano inserzioni ad hoc, video tutorial e semplicemente utilizzano sistemi come il phishing via e-mail. I loro metodi sono subdoli e dietro di questi personaggi si nascondono dei truffatori. Il metodo nasce tendenzialmente Oltreoceano, ma in Italia sono davvero molti coloro che approfittano della creduloneria delle persone “regalando” loro promesse di facili guadagni. Millantare di fare una vita da milionario sfruttando il web è davvero facile, ma la realtà come abbiamo visto è ben diversa. Ma se al classico millantatore possiamo non abboccare, c’è chi ha studiato tecniche sopraffine per realizzare le proprie truffe con la scusa di farci guadagnare online: soprattutto a questa tipologia di personaggi bisogna stare molto attenti.

In molti puntano a messaggi come “Aderisci a questo programma e diventerai ricco”, anche in questo caso il messaggio è semplice ma l’ingenuità può costarci cara. Altri ‘guru’ del guadagnare online offrono la soluzione “Guadagna lavorando da casa un’ora al giorno”, che è del tutto simile a quella “Vuoi guadagnare 500 euro in 90 minuti?” che abbiamo già visto. Per guadagnare – anche online – bisogna fare dei sacrifici e rimboccarsi le maniche. Spesso, dietro il ‘guru’ che promette facili guadagni online si può nascondere un giovanissimo ma esperto utente del web, altre volte però ci sono dei veri e propri “riciclati“, ovvero personaggi che hanno già avuto a che fare con altre tipologie di truffe e sfruttano il web per provare a fare nuovi affari. Un controllo incrociato di dati, anche su Internet, per capire chi abbiamo davanti, sarebbe la prima cosa da fare: prima di noi nella truffa ci è già cascato sicuramente qualcun altro, che ha avuto modo di sfogarsi per quanto ha vissuto sulla propria pelle. Insomma, occhi aperti e impariamo a diffidare davvero di tutti.