Home Meteo Meteo, altalena della primavera: picco di caldo e poi freddo

Meteo, altalena della primavera: picco di caldo e poi freddo

CONDIVIDI

Le previsioni meteo per la settimana di marzo 2019. Arriva il giorno più caldo del mese, poi freddo invernale

Sembrava lanciata imperterrita verso il caldo questa primavera 2019, la quale è arrivata perfino prima del tempo, facendoci togliere il piumino già a fine febbraio. Invece – e fortunatamente – non è proprio così. Questa primavera – o meglio – questo marzo 2019 è tutt’altro che lanciato verso il caldo. E’ un mese, come da saggezza popolare, pazzarello, ossia fortemente instabile con frequenti e repentini cambi di fronte.  Quello che colpisce è che il più delle volte, anche in questi sbalzi, le temperature salgono a livelli ben al di sopra della media stagionale. Il giorno più caldo di marzo farà registrare temperature degne di fine aprile, ma allo stesso modo sul finire del mese avremo un’ondata di freddo tipica dell’inverno. Insomma continui capovolgimenti di fronte.

Previsioni marzo 2019: giornata più calda di marzo

L’altalena delle temperature di quest’ultimo periodo ci ha fatto  passare da minime gelide, intorno ai 2 gradi, a massime calde e degne della primavera inoltrata. Questi sbalzi continueranno anche nelle prossime settimane con fasi di caldo fuori stagione e ondate di freddo proveniente dal Nord Europa.

Se negli ultimi giorni abbiamo vissuto giornate un po’ più rigide dal punto di vista termico, lo scenario è pronto a cambiare già nelle prossime ore quando l’Alta Pressione inizierà a muoversi verso l’Italia. L’arrivo dell’anticiclone farà innalzare i termometri sia al Nord sia al Sud, finora più avaro di caldo. L’aumento delle temperature sarà importante con valori che saranno ben al di sopra della media della stagione. Addirittura sabato 16 marzo potrebbe essere la giornata più calda di tutto il mese con massime che toccheranno i 24 gradi al Centro Nord. Al Sud i valori saranno più contenuti, ma comunque alti per essere appena metà marzo. In generale in questo weekend avremo temperature più alte di 7/8 gradi rispetto alla norma.

L’ondata di calda durerà però molto poco. Già domenica 17 marzo infatti aria diventerà più frizzante per via di una Bassa Pressione in transito al largo della Spagna e in avvicinamento alla costa tirrenica. Se nella giornata di domenica il calo termico sarà contenuto diventerà più corposo nel corso dei primi giorni della prossima settimana. Ma oltre al freddo arriveranno anche le precipitazioni su gran parte dell’Italia, per poi nuovamente, nell’altalena termica, fare spazio al bel tempo e all’Alta Pressione. Ma in questo pazzo marzo, che non si fa mancare nulla, tornerà perfino la neve al Nord.