Home Curiosità Dall’Argentina un aiuto per i pazienti sottoposti a chemioterapia: il tango

Dall’Argentina un aiuto per i pazienti sottoposti a chemioterapia: il tango

CONDIVIDI
International Tango Festival Torino
iStock

Chemioterapia: il tango argentino che aiuta i pazienti a sentirsi meglio, lo studio.
Il tango argentino è un tipo di danza speciale che, da poco, si è scoperto sia anche in grado di aiutare a contrastare tutti gli effetti negativi che la chemioterapia porta con sé. Grazie ad uno studio dell’università dell’Ohio è stato analizzato un piccolo gruppo di circa 30 pazienti si sono visti gli effetti benefici di questa danza nei confronti di chi ha sofferto di cancro e si è curato con la chemioterapia.

Leggi anche: Buenos Aires: 7 giorni di festival del tango

Il tango aiuta a combattere la neuropatia periferica di chi si sottopone alla chemio

Fortunatamente infatti ci sono sempre più persone che sopravvivono al cancro e per questo bisogna aiutarle a sopravvivere anche alle cure importanti che vengono effettuate e quindi che possono andare a modificare la loro qualità di vita. Una delle patologie che interessa spesso chi è sottoposto a chemioterapia è la neuropatia periferica che colpisce circa il 70% dei pazienti e va a diminuire la sensibilità di mani e piedi. In questo caso viene proprio in aiuto di questi pazienti il tango argentino. Visto che questa patologia potrebbe andare a modificare un po’ la natura della camminata e va a minare anche l’equilibrio, la riabilitazione può aiutare ma fino a un certo. Un Mini corso di Tango, riadattato ovviamente alle condizioni dei pazienti e composto da due lezioni a settimana, ha portato all’attenzione dei ricercatori dell’Ohio che questi pazienti volontari hanno riscontrato un netto miglioramento di stabilità ed equilibrio. Le sensazioni di mancanza di equilibrio ad occhi chiusi dei pazienti sono ridotte di circa la metà grazie a questo tipo di danza che quindi aiuterebbe a migliorare la capacità e la coscienza di sé e del proprio corpo nonostante vi sia una ridotta sensibilità negli arti periferici. Il tango argentino, così come probabilmente anche altri tipi di danza, potrebbero aiutare i pazienti sottoposti a chemioterapia a ritrovare più stabilità e sicurezza nella della propria andatura nei propri movimenti.