Stasera in tv, Ora o mai più: anticipazioni sulla finale del 2 marzo

Anticipazioni della puntata finale
(Screenshot Video)

Questa sera andrà in onda su Rai uno l’appuntamento conclusivo con il talent condotto da Amadeus ‘Ora o mai più’: anticipazioni del 2 marzo.

Quello di ‘Ora o mai più‘ è stato un percorso intenso, condito da emozionanti interpretazioni canore, duetti tra big dello scenario musicale e quale momento di scontro tra i giudici e mentori dei concorrenti. Nel corso delle settimane, infatti, Toto Cutugno ha difeso il suo diritto di sostenere le ambizioni di tutti i concorrenti, mentre Donatella Rettore ha fatto fuoco e fiamme sia con la propria allieva che con Orietta Berti. La vis polemica della Rettore non si è spenta nemmeno dopo l’incidente che l’ha costretta a presentarsi in studio su una carrozzina (si è fratturata una gamba facendo le pulizie a casa). Oggi, però, tornerà prepotentemente al centro dello spettacolo la musica e la competizione, i cantanti in gara porteranno in diretta i loro singoli inediti.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ora o mai più: anticipazioni sulla finale del 2 marzo

La scorsa puntata si è conclusa con un duro scontro tra Donatella Milani e la Rettore che potrebbe influire sul programma della finalissima. Oggi infatti i concorrenti presentano i loro inediti e li dovrebbero cantare affianco ai loro maestri, ma se il gelo tra le due non si sarà sciolto, la cantante sarà l’unica a non essere affiancata. La Milani canterà ‘Non gridare’, Silvia Salemi (una delle favorite alla vittoria finale) presenterà ‘Era digitale’, mentre l’altro grande protagonista, Paolo Vallesi, presenterà ‘Ritrovarsi ancora’. Ecco i titoli degli inediti di tutti gli altri concorrenti: ‘A quando l’amore’ è l’inedito di Barbara Cola, ‘Più in alto quello’ di Annalisa Minetti. Jessica Morlacchi presenterà ‘Senza ali e senza cielo’, Davide De Marinis interpreterà ‘Naturale’, mentre Michele Pecora punterà tutto su ‘I Poeti’. La vittoria finale sarà decretata dal voto in studio e dal voto da casa, il quale potrebbe stravolgere la gerarchia creatasi nel corso della puntanta.