Home News Pakistan: individuata la tenda di Daniele Nardi e Tom Ballard

Pakistan: individuata la tenda di Daniele Nardi e Tom Ballard

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:44
CONDIVIDI

Pakistan, il mistero degli scalatori alpinisti scomparsi: individuata la tenda di Daniele Nardi e Tom Ballard, ore decisive per le ricerche.

Daniele Nardi
Daniele Nardi (Facebook)

Ancora una giornata di ricerche senza esito dell’alpinista laziale Daniele Nardi, che insieme all’inglese Tom Ballard era impegnato nella scalata invernale del Nanga Parbat, in Pakistan. Nella giornata di ieri, col miglioramento del tempo, si era riaccesa la speranza per una svolta positiva. Invece, oggi una nuova doccia fredda. Infatti, secondo quanto viene riferito, la ricognizione di un elicottero militare pakistano ha permesso di individuare la tenda dei due alpinisti al campo 3.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Proseguono le ricerche di Daniele Nardi e Tom Ballard

Intorno, c’erano tracce di una valanga, come spiega lo scalatore pakistano Ali Sadpara, considerato un rivale di Daniele Nardi, ma che si è messo a disposizione per le ricerche: “Nell’area sono state individuate tracce di valanga sul pendio che sta ad indicare la pericolosità della zona”. La speranza è che un’eventuale valanga non abbia coinvolto i due scalatori.

Però, da quello che si apprende, la tenda è “invasa dalla neve”. Le ricerche sono state sospese col calare della notte, ma il tempo buono dovrebbe mantenere anche domani, non impedendo così ai soccorritori di cercare i due alpinisti. Nella giornata di domani, due elicotteri decolleranno da Skardu per il campo base del K2. Lì saranno prelevati quattro alpinisti russi, guidati da Vassily Pivtsov, che prenderanno parte alle ricerche. Chi non si perde d’animo è Daniela, la moglie di Nardi, che continua a sperare, mentre dallo staff sottolineano: “Tante le manifestazioni di affetto che stanno arrivando e sono arrivate per Daniele e Tom, vogliamo ringraziare tutti dal profondo del cuor, sarà nostra premura tenervi aggiornati”.