CONDIVIDI
destinazioni oscar viaggio
Skelling Michael, Irlanda (iStock)

Destinazioni da Oscar: le mete di viaggio protagoniste al cinema da visitare in Europa.

Siamo arrivati all’atteso appuntamento con la Notte degli Oscar, i premi più importanti del cinema Usa che suscitano interesse in tutto il mondo. In molti seguiranno in tv o in streaming sul web la cerimonia di premiazione, che inizierà con il celeberrimo “red carpet”, la sfilata delle star sul tappeto rosso, trasmessa in diretta a partire dalle 23.40, ora italiana, in chiaro sul canale TV8. Seguirà una lunga nottata, con i premi più importanti che saranno consegnati poco prima dell’alba in Italia.

Se siete appassionati di cinema e di viaggi e volete scoprire le location in Europa dei film candidati o premiati agli Oscar, ecco alcune proposte di viaggio da non perdere per nulla al mondo. Le destinazioni da Oscar situate in Europa e raggiungibili con un comodo volo low cost.

Destinazioni da Oscar: mete di viaggio in Europa

Molti film americani da Oscar sono stati girati in Europa, sia in studi cinematografici famosi, come quelli di Londra e dintorni, i Pinewood Studios, sia in luoghi scelti per i loro paesaggi straordinari, dove ambientare storie d’amore ma anche film di fantascienza come Star Wars. Per gli appassionati di cinema visitare questi luoghi è l’occasione per scoprire dove e come sono state girate le scene dei propri film preferiti e per tutti gli altri è l’occasione per scoprire posti magari poco conosciuti o che non avevano idea che fossero stati scelti come location di film internazionali, anche importanti.

In attesa della notte degli Academy Awards, ecco le destinazioni da Oscar da visitare in Europa e in Italia.

Skellig Michael, Irlanda – Star Wars, il risveglio della forza

destinazioni oscar viaggio
Skellig Michael, Irlanda (iStock)

Il meraviglioso arcipelago delle Isole Skellig, al largo delle coste meridionali dell’Irlanda è uno dei luoghi più misteriosi e suggestivi d’Europa e non di facile accesso. Qui sono state girate scene importanti del film Star Wars. Il risveglio della forza, settimo episodio della saga, con Luke Skywalker ritirato a fare la vita da eremita su un ripidissimo isolotto roccioso circondato da un mare blu profondo. L’isolotto è nella realtà l’Isola di Skellig Michael, la principale dell’arcipelago delle Isole Skellig, dove alcuni monaci si ritirarono nel Medioevo, abitando in edifici in pietra dalla curiosa forma arrotondata. Il monastero era dedicato a San Michele e fa parte della misteriosa e affascinante Linea sacra di San Michele, una serie di santuari tutti dedicati al santo e situati su una linea immaginaria che va dall’Irlanda ad Israele. L’arcipelago di Skellig è un luogo di una bellezza mozzafiato, riconosciuto Patrimonio dell’Umanità Unesco nel 1996. L’isola di Skellig Michael si raggiunge con le imbarcazioni dei tour operator autorizzati ad organizzare escursioni, che partono dalla costa del Kerry, da uno dei villaggi che fanno parte dello Skellig Ring.

Il film Star Wars. Il risveglio della forza, uscito nel 2015, è stato candidato a numerosi Oscar tecnici, per gli affetti speciali, il montaggio, il sonoro e la colonna sonora, ma non ne ha vinto nessuno.

Misurina, Lago di Antorno e Tre Cime di Lavaredo – Solo: A Star Wars Story

destinazioni oscar viaggio
Lago d’Antorno, Tre Cime di Lavaredo, Auronzo di Cadore (iStock)

Ancora un film della saga di Star Wars, in questo caso uno spin-off dedicato al personaggio di Han Solo e girato in Italia, sulle Dolomiti bellunesi. Qui la troupe del film ha allestito il suo quartier generale nella zona del Lago di Misurina, nel territorio del comune di Auronzo di Cadore, dove a maggio del 2017 ha girato alcune scene sul Lago d’Antorno, vicino a Misurina, intorno alle spettacolari Tre Cime di Lavaredo, sul Monte Piana, nel paese di Misurina e anche nella zona delle Dolomiti di Fassa, in Trentino. Il Lago d’Antorno è il piccolo lago alpino situato circa 2 km a nord del più grande e famoso Lago di Misurina e vicino alla strada a pedaggio che sale verso il rifugio Auronzo e le Tre Cime di Lavaredo. Luoghi stupendi da visitare in ogni stagione.

Il film Solo: A Star Wars Story, uscito nelle sale nel 2018, è candidato agli Oscar del 2019 per gli effetti speciali (Best Visual Effects).

Dublino – Once

destinazioni oscar viaggio
Grafton Street, Dublino (Donaldytong, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Torniamo in Irlanda per segnalare i luoghi di un film musicale bellissimo e toccante, Once, che non poteva che essere girato a Dublino. Il film del 2006 è stato un piccolo miracolo: una produzione indipendente irlandese che arrivò agli Oscar e conquistò anche Steven Spielberg. Nel 2007 Once ha vinto l’Academy Award per la migliore canzone originale, “Falling Slowly“. Il film è stato girato nel centro di Dublino, con Grafton Street come location principale.

Parigi – Il favoloso mondo di Amélie

destinazioni oscar viaggio
Café des 2 Moulins, Montmartre, Parigi (lale22 – Flickr, CC BY-SA 2.0, Wikicommons)

Chi non ha amato il film Il favoloso mondo di Amélie e soprattutto le sue straordinarie ambientazioni parigine? A parte alcune scene di interni e poche altre, il film del 2001 diretto da Jean-Pierre Jeunet, che ha dato fama all’attrice Audrey Tautou, è stato girato quasi interamente a Parigi, nei luoghi più iconici della capitale francese. Apposite guide vi porteranno alla scoperta delle location dove sono state girate le scene, tra cui le stazioni parigine Gare de Lyon, Gare de Paris Est e Nord. Il luogo principale che tutti vogliono visitare e sul quale il film ha lasciato un’impronta indelebile, è tuttavia il Café des 2 Moulins, un vero e proprio caffè che il regista del film ha voluto utilizzare per girare le scene del luogo di lavoro di Amélie, invece di riprodurre un ambiente fittizio in uno studio di posa. Jean-Pierre Jeunet rimase colpito dal caffè e chiese ai proprietari di potervi girare il film. Una vera e propria fortuna per il locale che all’epoca versava in cattive condizioni finanziarie e rischiava la chiusura. Ora invece è uno dei luoghi più ricercati di Parigi, grazie ad Amélie, e grazie al successo del film ha potuto evitare la chiusura.  Il Café des 2 Moulins si trova nel quartiere parigino di Montmartre, al numero 15 di rue Lepic, nel diciottesimo arrondissement. Vicino al caffè, in Rue des Trois Frères, si trova il negozio di frutta e verdura del signor Collignon, anche questo un vero negozio e una importante location che ha beneficiato del successo del film.

Il favoloso mondo di Amélie è stato candidato a diversi Oscar nel 2002, per il miglior film straniero, la migliore sceneggiatura originale, la fotografia, la scenografia e il sonoro, ma non ne ha vinto alcuno. Da ascoltare la bellissima colonna sonora di Yann Tiersen.

Malta – Il Gladiatore

destinazioni oscar viaggio
Forte Ricasoli, Kalkara, Malta (BoneA, CC BY-SA 4.0, Wikicommons)

Uno dei film epici-storici più amati, Il Gladiatore è stato girato in diverse location, di cui solo una parte in Italia. Le riprese del film cominciarono a gennaio del 1999: gli interni  furono girati negli studi cinematografici della Universal Pictures a Los Angeles e gli esterni in diverse località tra Europa e Nord Africa. Le scene iniziali della battaglia di Vindobona, quelle in cui Massimo Decimo Meridio interpretato da Russell Crowe pronuncia la celeberrima frase “al mio segnale scatenate l’inferno“, sono state girate in Inghilterra, nella foresta di Bourne Wood, vicino Farnham, nel Surrey. Il resto degli esterni sono stati girati in Marocco, Tunisia e in Italia in Toscana, dove a Terrapille, tra San Quirico d’Orcia e Pienza, è stata girata la scena del Campi Elisi. Le riprese più importanti, tuttavia, quelle sull’antica Roma e il Colosseo sono state effettuate sull’isola di Malta a Forte Ricasoli, nel paese di Kalkara. Qui furono costruite anche le scenografie del Colosseo, un terzo dell’anfiteatro, mentre il resto fu aggiunto con la tecnica digitale. All’epoca il vero Colosseo era in restauro e il comune di Roma non poté concederlo alla produzione del film che aveva richiesto di girarvi alcune scene.

Il Gladiatore ha fatto incetta di premi agli Oscar del 2001: Miglior film, miglior attore protagonista a Russell Crowe, migliori costumi, miglior sonoro ed effetti speciali.

Londra – Bohemian Rhapsody

Union Street, Southwark, Londra (Colin Smith, CC BY-SA 2.0, www.geograph.org.uk)

Il film del momento, Bohemian Rhapsody, il biopic – che si prende molte licenze – sulla vita dell’immortale Freddie Mercury, frontman della storica band Queen, è stato girato quasi interamente a Londra e dintorni, sia per le riprese in interni che in esterno, anche per le scene che nel film sono ambientate a New York e Amsterdam. Molti dei luoghi storici dove Mercury è vissuto o dove i Queen hanno lavorato e suonato sono stati ricreati in altri ambienti e in altre zone di Londra. Ad esempio la casa dei genitori di Freddie a Feltham, in Gladstone Avenue, nel Middlesex, nell’aera urbana di Londra, è stata ricreata in una casa in Malyons Road, a Ladywell, nel bogro di Lewisham, nella parte sud di Londra. Da giovane Mercury ha studiato all’Ealing Art College, che nel film è ambientato nel Bromley’s Old Town Hall, il vecchio municipio di Bromley, cittadina a sud di Londra, inclusa nella Greater London. Nell’edificio, oggi in disuso, è stata girata anche la scena dell’ambulatorio del medico che rivela a Freddie Mercury di aver contratto l’Hiv.

La scena in cui Freddie è sulla limousine per le vie di New York e in uno scatto d’ira licenzia il suo manager John Reid, cacciandolo dall’auto, è stata girata sempre a Londra, in Union Street, a Southwark. Nello stesso distretto, il negozio di scarpe Cobbler’s Nest su Redcross Way è stato utilizzato per ambientare un negozio di dischi di Amsterdam.

Alla Hornsey Old Town Hall di Haringey, borgo londinese a nord della capitale, è stata girata l’iconica scena in cui la band fa ascoltare il brano Bohemian Rhapsody ad un manager discografico, interpretato da Mike Myers, a cui la canzone non piace, soprattutto perché troppo lunga. Nella cittadina di Haringey, inoltre, sono state girate diverse altre scene.

Altre location di Londra utilizzate per le riprese di Bohemian Rhapsody sono Brentford, Camden e Kingston. A Brentford, diverse scene sono state girate in esterno e nei Gillette Building Studios, utilizzati per la ricostruzione di diversi ambienti.

La famosa casa di Mercury Garden Lodge, a Kensington, è stata ricreata in una residenza privata di Ashcombe Avenue di Surbiton, vicino Kingston, nel Surrey, a sud-ovest di Londra.

Una descrizione dettagliata delle location londinesi di Bohemian Rhapsody su FilmFixer.

Infine, il celeberrimo concerto del Live Aid del 1985 allo stadio di Wembley è stato girato non a Wembley, poiché lo stadio degli anni ’80 non esiste più, è stato demolito e ricostruito, ma nell’area all’aperto di Bovingdon Airfield, nell’Herfordshire, a nord di Londra. Una location molto utilizzata nel cinema, già set per Harry Potter e i doni della morte, Fury e il sesto capitolo di Fast & Furious. Qui la produzione i Bohemian Rhapsody ha ricostruito a grandezza naturale il palco gigante del Live Aid.

Bohemian Rhapsody, uscito a fine 2018, ha sbancato al botteghino ed è candidato a diversi premi Oscar: Miglior film, miglior attore protagonista per Rami Malek nei panni di Freddie Mercury (già vincitore del Gloden Globe e del Bafta), miglior montaggio, miglior montaggio sonoro e miglior sonoro. All’alba del 25 febbraio conosceremo il verdetto.

Valeria Bellagamba