Francesco Acquaroli: carriera e curiosità su ‘Samurai’ di Suburra

Chi è l’attore Francesco Acquaroli: la carriera e tutte le curiosità su ‘Samurai’ di Suburra, ruolo che l’ha reso noto al grande pubblico.

francesco acquaroli
Francesco Acquaroli (Instagram)

Online la seconda stagione di  Suburra, l’apprezzata serie prodotta da Netflix, diretta da Stefano Sollima, che narra del mondo criminale romano, ispirandosi a fatti realmente accaduti e ai romanzi di Giancarlo De Cataldo e Carlo Bonini. Contrariamente al film, il ruolo di ‘Samurai’ non è interpretato da Claudio Amendola ma da un altro attore romano, Francesco Acquaroli.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Dal teatro al cinema: tutto sull’attore Francesco Acquaroli

Classe 1962, romano di nascita, frequenta sin da dopo il liceo la Scuola di Teatro La Scaletta, allievo di Antonio Pierfederici. A teatro recita anche per Elio De Capitani, Giuseppe Patroni Griffi e Luca Ronconi. Molti sono quindi i suoi ruoli televisivi, da ‘Distretto di polizia’ a ‘Romanzo Criminale – La serie’, infine arriva al cinema nel 2012 interpretando Vinicio Meconi nella pellicola ‘Diaz – Don’t Clean Up This Blood‘ di Daniele Vicari. Lo vuole quindi Diego Bianchi in arte ‘Zoro‘ nel suo film ‘Arance e martello’.

Tanti sono i registi con cui Francesco Acquaroli lavora: Sidney Sibilia, Massimiliano Bruno, Nanni Moretti, Matteo Garrone e Abel Ferrara, alternando ruoli più comici a interpretazioni drammatiche. Torna a essere diretto da Daniele Vicari in ‘Sole cuore amore‘, mentre nel 2017 arriva il ruolo di ‘Samurai’ in ‘Suburra – La serie’. Sempre per la fiction ha interpretato il ruolo di Sebastiano, amico e socio del commissario Rocco Schiavone, nell’omonima serie tratta dai romanzi di Antonio Manzini.