Italiano trovato morto in Kenya: “Ucciso da un ippopotamo”

Un pensionato italiano, Renato Bettini, è stato trovato morto in Kenya, sulle rive di un fiume e con ferite profonde: “Ucciso da un ippopotamo”.

italiano trovato morto
(Pixabay)

Trovato morto sulle rive del fiume Sabaki, a pochi chilometri da Malindi, in Kenya: questa la terribile fine di un pensionato milanese di 65 anni, Renato Bettini. A confermare la notizia, che era stata diffusa dai media locali, è stata la Farnesina, che sta seguendo il caso con la massima attenzione, insieme all’ambasciata italiana a Nairobi. Si cercano di capire soprattutto le cause del decesso del pensionato.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Come è morto l’italiano in Kenya

Stando alla prima ricostruzione e alle testimonianze raccolte in queste ore, l’uomo era solito fare jogging sulla riva del fiume e sarebbe stato aggredito da un ippopotamo. Nel momento in cui è stato ritrovato privo di vita, infatti, Renato Bettini indossava dei pantaloncini e delle scarpe da ginnastica, oltre a presentare delle profonde ferite al torace. Quest’ultimo particolare ha fatto presupporre che l’uomo sia stato appunto aggredito dall’ippopotamo.

In Kenya, gli attacchi mortali di ippopotami sono più frequenti di quanto si possa pensare: solo nel 2018, 30 persone sono morte in circostanze simili e di queste ben sei nel solo mese di agosto sul lago Naivasha. Il pensionato morto da qualche tempo trascorreva diversi mesi all’anno nel Paese africano: “Era un pensionato schivo ma sempre sorridente”, ha detto di lui un vicino di casa.

Leggi anche –> Tragedia in Africa: ippopotamo attacca una canoa, morti 12 studenti