Home Idee di viaggio Palermo a gennaio: cosa vedere in un weekend

Palermo a gennaio: cosa vedere in un weekend

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:55
CONDIVIDI

palermo-3-giorni-cosa-vedere-gennaio (2)

Cosa vedere a Palermo in 3 giorni a gennaio: i luoghi da non perdersi assolutamente.
Palermo in questo periodo dell’anno è una delle mete perfette da visitare. Nonostante il freddo che attanaglia gran parte dell’Italia, generalmente nel sud dell’Italia le temperature sono più miti e quindi Palermo capoluogo della Sicilia è una meta perfetta anche nei giorni più freddi dell’anno. La città è situata nella cosiddetta Conca d’Oro, così chiamata per il nome degli agrumi, gli aranci, che punteggiano tutte le zone verdeggianti intorno alla città. Vediamo allora cosa fare in un weekend a Palermo.

Leggi anche –> Guida della Sicilia: le 10 cose da vedere

Cosa vedere a Palermo in un weekend: i must have

Andando alla scoperta delle attrazioni principali della città sicuramente non potete perdervi le Catacombe dei Cappuccini, all’interno ci sono circa 8000 corpi imbalsamati di gente comune e personalità di spicco. Si tratta di un cimitero sotterraneo, posto sotto la chiesa di Santa Maria della Pace dove si snodano una serie di gallerie scavate alla fine del sedicesimo secolo. All’interno, come abbiamo detto, ci sono circa 8000 salme e lo spettacolo è veramente impressionante. La più importante e famosa è la salma di una bambina di 2 anni, Rosalia Lombardo, morta nel 1920 per la polmonite. Il padre volle a tutti i costi la sua imbalsamazione e il corpo è talmente ben conservato che viene chiamata La bella addormentata.

I mercati di Palermo da vedere assolutamente

Per quanto riguarda invece i mercati da visitare assolutamente a Palermo non potete perdervi:

  • Vucciria: il  mercato della Vucciria è altrettanto interessante, ma negli ultimi anni è diventato un pochino più turistico. In ogni caso merita di essere scoperto e visitato anche solo per un attimo.
  • Ballarò: qui potrete scoprire i profumi e i sapori della tradizione siciliana. Questo è un mercato permanente che va da piazza Casa Professa fino ai Bastioni di Corso Tukory verso Porta Sant’Agata.

Se volete essere sempre aggiornati su quello che succede nel mondo e i viaggi più belli del 2019 CLICCATE QUI.

Musei a Palermo: i migliori

Per capire l’arte palermitana sicuramente è importante andare a visitare anche la Galleria Francesco Pantaleone, il museo dell’arte siciliana contemporanea e la Gam, la galleria d’arte moderna di Palermo. Proprio qui potrete scoprire alcune opere incredibili che raccontano la storia di Palermo e che raccolgono una serie di opere e collezioni uniche in 1300 metri quadrati.

Palermo a piedi: le attrazioni da vedere, piuttosto solo da fuori

palermo-3-giorni-cosa-vedere-gennaio (2)

  • Merita una visita sicuramente anche il palazzo dei Normanni. Quella che è considerata la più antica residenza reale d’Europa. All’interno troverete dei mosaici Bizantini e la cappella dei regnanti Normanni che vi lascerà senza parole.
  • Riapre finalmente anche il Palazzo Branciforte che, dal 2012 è un centro culturale molto importante, al cui interno c’è un museo disegnato da Gae Aulenti che, anch’esso, merita di essere assolutamente visitato e scoperto.
  • Altre cose da non perdersi a Palermo in un weekend sono sicuramente il Teatro Massimo che è il più grande teatro lirico d’Italia e il terzo d’Europa dopo quello di Parigi e Vienna.
  • Se riuscite fate poi anche un posto nella borgata marinara della Cala, perché qui si trova il recente murales di Falcone e Borsellino firmato da due artisti nisseni che hanno realizzato quest’opera sulla parete del Istituto Nautico Gioeni Trabia.
  • Entrate poi anche nei vicoli del quartiere arabo Calza, dove troverete un’atmosfera assolutamente unica.
  • La fontana Pretoria è poi da vedere in quanto è considerata come una delle fontane più belle al mondo ed è un simbolo di Palermo.
  • Se riuscite poi potresti fare anche un giro a visitare la chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio, chiamata la Martorana in cui potrete vedere un esempio reale di come diversi stili artistici possono convivere in assoluta armonia. Nel 2015 questo edifici è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dell’Unesco.
  • Altro luogo assolutamente da visitare è Piazza Vigliena, una piazza ottagonale chiamata di Quattro Canti o Teatro del sole perché è illuminata in maniera naturale in qualsiasi ora del giorno.
  • Se volete poi divertirvi e scatenarvi, il fulcro della movida di Palermo è piazza Del Garraffello nel quartiere della Vucciria.
  • In ultimo non potete non vedere la cattedrale di Palermo dedicata alla Maria Vergine dell’Assunta nata nel 600, trasformata in moschea nel XIX secolo e nuovamente restituita alla chiesa nel 1100. La sua storia è molto travagliata e la si vede perfettamente nella mescolanza di stili che la caratterizzano.