CONDIVIDI
miseferi piange diretta battaglia
(screenshot)

Luigi Miseferi ha raccontato della malattia che ha colpito l’amico e storico collega Giacomo Battaglia. Insieme hanno fatto ridere milioni di persone al ‘Bagaglino’

Quella formata da Luigi Miseferi e Giacomo Battaglia è una delle coppie artistiche più amate dal pubblico italiano. Il duo si è reso protagonista di imitazioni storiche, come quelle di Sandro Ciotti e Bruno Vespa. E ha fatto sorridere milioni di persone grazie soprattutto alla sua partecipazione al ‘Bagaglino’. Miseferi e Battaglia, però, sono stati molto attivi anche in campo teatrale dove hanno prodotto decine di spettacoli. Da qualche mese a questa parte, però, i due non sono più stati visti insieme. E quando una coppia inossidabile, nata artisticamente ben 32 anni fa, sembra essersi sfaldata, la ‘curiosità’ di sapere il perché è tanta, a volte fin troppo invadente. La verità l’ha raccontata lo stesso Luigi Miseferi ed è una storia triste.
Video tratto da Corriere.it

Leggi anche -> Nadia Toffa: “Non voglio dire che io sia guarita, ma almeno mi riconosco”

Giacomo Battaglia è malato, le lacrime in diretta di Luigi Miseferi

Luigi Miseferi è stato ospite di Marco Liorni a ‘Sì Italia’, programma che va in onda su Rai 1. Qui il comico ha spiegato la verità sulla presunta separazione dalla coppia con Giacomo Battaglia. Una verità amara, triste e commovente, con Miseferi che non ha potuto trattenere le lacrime parlando di ciò che è accaduto all’amico e collega: “Purtroppo è successo che a gennaio dello scorso anno a Giacomo è stata diagnosticata una terribile malattia, per la quale è stato operato, si è sottoposto a dei cicli di terapia. Come un leone ha continuato la tournée con me e con Pippo Franco. Purtroppo a giugno scorso, al termine di uno spettacolo nel quale Giacomo è stato letteralmente perfetto, a distanza di qualche ora è stato colpito da un ictus e da quel momento dorme un sonno molto profondo”. Tanta commozione in studio, dove Miseferi ha ringraziato tutti quelli che si stanno impegnando al fianco di Giacomo, ricoverato in terapia intensiva a Reggio Calabria. “Lui ora è davanti alla tv, vorrei che certe cose, l’amore, l’affetto, non ci fosse bisogno di ascoltarle con la testa ma con il cuore”, ha concluso Miseferi.

Leggi le nostre notizie su viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore