CONDIVIDI

Andrea Dal CorsoUomini e Donne, Andrea Dal Corso si commuove: “Non immaginavo tutto questo”. 

Andrea Dal Corso ha parlato nei giorni scorsi della sua malattia della quale nessuno era a conoscenza prima. Il giovane che ha partecipato a Temptation Island come tentatore e poi a Uomini e Donne come corteggiatore ha rivelato di aver sofferto di una malattia grave e pericolosa. Ecco cosa ha scritto sul proprio profilo Instagram: “Questa foto per me ha un significato importante perché da quel momento smesso di soffrire della ‘Sindrome di Raynaud’, una Malattia rara che colpisce le arterie, caratterizzata da brevi episodi di vasospasmo. Perdi letteralmente le dita delle mani.. e iniziano a farti davvero male. Ne ho sofferto per circa 3 anni in genere dal mese di ottobre fino ad aprile di ciascun anno. Le ho provate tutte, tra integratori termogenici, medicinali vasodilatatori, sotto guanti.. di tutto! Ma mi capitava anche mentre ero al caldo dentro in casa!!”. “Mi dissero che non è una malattia curabile – aggiunge – e in genere tende ad esser degenerativa nel corso degli anni”.

Leggi anche –> Andrea Dal Corso, chi è: età e vita privata del protagonista di Uomini e Donne

“Quest’anno – ha proseguito Andrea – sono stato positivamente colpito dal fatto che non è più riapparso alcun sintomo!! ZERO!! Perché⁉️ Perché il più delle volte è la Testa che comanda. Forse ho Semplicemente lasciato FLUIRE… senza continuare a preoccuparmi troppo delle eventuali conseguenze della malattia.. ho alzato i livelli di Positività, e il mio corpo ha giovato di tutto questo. Ora speriamo di non vederla più ricomparire in futuro!!”.

Andrea Dal Corso commosso dalle reazioni a quello che ha scritto

Sempre su Instagram Andrea ha voluto ringraziare tutti quelli che hanno commentato il suo post, che gli hanno mostrato la loro solidarietà e che hanno raccontato le loro storie di malattia: ““È incredibile! Non avrei mai pensato di ricevere centinaia di commenti, messaggi, email di persone che soffrono dello stesso disagio.  Pensavo fosse qualcosa di più raro… Ma sono quasi incredulo da quanti siamo e di qualunque età! A chi è comparsa settimana scorsa, e chi ci convive da più di 15/20 anni! Vi faccio il mio in bocca al lupo!”