Home News Michael Schumacher compie 50 anni, la moglie: “State tranquilli è in buone...

Michael Schumacher compie 50 anni, la moglie: “State tranquilli è in buone mani”

CONDIVIDI

Michael Schumacher, la moglie: "State tranquilli è in buone mani"Michael Schumacher compie oggi 50 anni. In questa felice occasione la moglie Corinna ringrazia i fan per l’affetto e li tranquillizza sulle condizioni del campione.

Da quel terribile 29 dicembre 2013 in cui Michael Schumacher è stato coinvolto in un incidente su una pista di sci, le informazioni sulle sue condizioni di salute sono tenute sotto stretto riserbo. In questi anni si è saputo solamente che il campione tedesco è stato trasferito in un ala attrezzata per le cure della sua villa a Gland (Svizzera) che si affaccia sul lago di Ginevra e che è uscito dallo stato di coma in cui è rimasto imprigionato a lungo. Di lui, secondo quanto rivelato da ‘Bild‘, si occupa un’equipe di 15 esperti, pare inoltre che Schumacher sia fuori pericolo di vita e sia in grado di comprendere tutto quello che gli capita attorno.

Leggi anche -> Michael Schumacher, l’annuncio di Montezemolo sull’ex campione

Leggi anche -> Michael Schumacher, come vive oggi: ecco la clamorosa rivelazione

Michael Schumacher compie 50 anni, la moglie Corinna rassicura i fan

Circa un mese fa, in vista del compleanno dell’amato marito, Corinna aveva condiviso con i fan l’ultima intervista rilasciata da Schumacher prima dell’incidente. Ieri, a 24 ore di distanza dal compleanno del fuoriclasse tedesco, la moglie ha rilasciato un’intervista al quotidiano tedesco ‘Bild‘ in cui ringrazia i fan ed i media per l’interesse e l’affetto mostrati in questi anni ed in occasione di questo traguardo importante: “Siamo lieti e vi ringrazio di cuore per festeggiare il cinquantesimo compleanno di Michael con lui e con noi”.

Senza sbottonarsi troppo in dettagli privati, Corinna spiega che Michael è attorniato da persone capaci e piene di affetto che vigilano sulle sue condizioni: “State certi che è in buone mani e stiamo facendo tutto il possibile per aiutarlo. E per favore, cercate di capire se, seguendo il desiderio di Michael, lasciamo un argomento sensibile come la sua salute, come sempre, nella privacy”.

Leggi le nostre notizie anche su Google News