CONDIVIDI

frasi auguri

Capodanno 2019 in vacanza: le mete più costose dove alloggiare per l’ultima notte dell’anno.
Quali sono le location più care per questo capodanno 2019? Secondo il portale casavacanza.it il brindisi di Capodanno potrebbe essere piuttosto costoso. Addirittura potrebbe anche arrivare a costare il doppio a seconda della meta prescelta per salutare 2018 e accogliere 2019.

Leggi anche –> Auguri di Buone Feste: le frasi spiritose e quelle divertenti per Capodanno 2019

Capodanno 2019: quali sono le mete più care?

Un esempio è tra gli altri quello di Cervinia in Valle d’Aosta. Questa è considerata la metà più cara per Capodanno 2019. Se si decide di trascorrere qui, in una casa vacanza, l’ultima notte dell’anno il prezzo medio infatti è di €67 a notte. Contro quelli che sono invece di €30 classici durante gli altri periodi dell’anno. Un rincaro di quasi il doppio. Nella classifica di casevacanze.it seguono poi altre località che durante queste festività di San Silvestro aumentano notevolmente i loro prezzi. Soprattutto in montagna, troviamo ad esempio Aosta, Sestriere, Temù e San Martino di Castrozza che aumentano i prezzi durante il Capodanno 2019. Per quanto riguarda invece le altre mete troviamo Firenze e Napoli che seguono Cervinia e sono le mete più care al secondo e terzo posto di questa classifica delle case vacanze più costose per Capodanno 2019.

La destinazione più economica per Capodanno 2019

Se invece si decide di trascorrere questo ultimo periodo dell’anno in una località come Monopoli in Puglia si riesce a risparmiare parecchio. Questo perchè qui le case vacanze costano meno a Capodanno 2019. È considerata proprio questa la meta più economica in assoluto. Non è in effetti una grossa novità che durante le festività e quindi in quella che viene definita come alta stagione, i prezzi prendano letteralmente il volo. Soprattutto poi i momenti dell’anno come questi. Capodanno, Natale oppure i ponti, vedono i prezzi dell’alloggio lievitare. Ma non solo. Magari anche i voli aerei subiscono dei rincari sui prezzi notevoli se non si prenota con largo anticipo. Questo, se da una parte può portare maggiori introiti nell’immediato agli alberghi, potrebbe a lungo termine costringere gli italiani magari a decidere di rimanere a casa invece che ripartire. Il gioco vale la candela?

Se volete essere sempre aggiornati su quello che succede nel mondo e i viaggi più belli del 2019 CLICCATE QUI.