Home Idee di viaggio Chionea e il Pizzo di Ormea: una frazione da scoprire in alta...

Chionea e il Pizzo di Ormea: una frazione da scoprire in alta montagna

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:03
CONDIVIDI

Da Chionea al Pizzo D’Ormea: alla scoperta di un panorama naturale mozzafiato.
L’entroterra di tutta Italia regala alcuni scorci, paesi e piccoli borghi veramente mozzafiato. In Piemonte a pochi passi da Ormea, si trova ad esempio la piccola frazione di Chionea in provincia di Cuneo collocata a 1102 metri sul livello del mare. Qui risiedono stabilmente 44 abitanti di cui 25 maschi e 19 femmine, anche se in estate la frazione si anima con svariati turisti e sportivi.

Il rifugio di Chionea e le passeggiate nei boschi

Nel Piccolo Borgo di Chionea c’è un rifugio, nel centro del paese della Valle delle Chiapino a sud del pizzo di Ormea. Tutto il panorama è caratterizzato quindi da montagne alte ed innevate e il pizzo di Ormea è una delle montagne delle Alpi Liguri più interessanti sia per gli alpinisti più esperti, sia per chi ama invece fare delle passeggiate nella natura.  Le opportunità per apprezzare e vedere questa bellissima montagna in inverno e in estate sono svariate e volendo si può anche soggiornare proprio nel rifugio di Chionea, dotato di otto posto letto in camerata, wi-fi e una zona ristorante che offre una cucina tipica della zona con tantissimi salumi, formaggi, primi e secondi piatti praticamente a km 0. Passeggiando per la frazione di Chionea si scopre un piccolo borgo caratteristico molto curato. Ci sono anche dei mini-musei aperti che in realtà sono delle piccole stanze al cui interno viene rievocata la vita tipica della campagna e della montagna di questa zona.

Chionea: trekking, ciaspole e mtb per divertirsi in montagna

Tantissime sono le escursioni che si possono fare in prossimità del rifugio e, da qui, chiedendo proprio ai proprietari si possono trovare dei sentieri naturalistici e che portano alla scoperta di luoghi mozzafiato. In inverno ci si può anche divertire a fare delle passeggiate con le ciaspole attraversando boschi e prati innevati con gli occhi sempre bene aperti e attenti nei confronti della fauna tipica della zona. Ma non solo, nella zona di Chionea ci si può anche divertire con la mountain bike. Gli itinerari per la MTB sono svariati e perfetti per tutti. Dai principianti a quelli più esperti. I diversi gradi di complessità permettono infatti di ammirare il panorama circostante con gioia e spensieratezza.

Il Pizzo D’Ormea, come arrivare in vetta da Chionea

Se siete degli escursionisti più avventurosi, che amano la montagna, potrete dedicare le vostre attenzioni al Pizzo di Ormea. La via normale si sviluppa e si srotola lungo la dorsale est per le cosiddette Rocche dei Butti e la Costa Valcaira. Si parte proprio da Chionea, si risale per un sentiero fino alla cresta e si trova il rifugio Valcaira (è chiuso ma ci si può soggiornare e pernottare chiedendo le chiavi al rifugio di Chionea). Proseguendo ancora, l’itinerario si fa leggermente più difficile e arduo per le salite che vi portano fino alla vetta. Va detto che i tratti di arrampicata sono abbastanza accessibili, mai esposti e la difficoltà del percorso è valutata come E-EE. Sicuramente il modo più semplice per arrivare al Pizzo è quello di partire dalla frazione di Quarzina raggiungibile in auto e, seguendo le indicazioni del Rifugio Valcaira, sempre procedendo su strade sterrate, ci si può avvicinare di molto al Pizzo d’Ormea. Si supera il castello di Quarzina, il Pian degli Archetti e si prosegue sulla dorsale per raggiunge quindi la vetta.