CONDIVIDI
Elena Santarelli tumore figlio
Su Rete 4 Elena Santarelli zittisce gli haters in merito alla malattia di suo figlio (Archivio)

Da un anno il figlio di Elena Santarelli e Bernardo Corradi lotta con un tumore. Lei va in tv e ne parla con coraggio, poi asfalta gli haters.

La malattia di Giacomo, figlio di Elena Santarelli e dell’ex calciatore Bernardo Corradi, è ormai nota. Il ragazzino, 10 anni, è affetto da un tumore al cervello dal 2017. E la triste condizione che affligge il piccolo purtroppo dà ancora una volta adito per lo scatenarsi di polemiche. La 37enne di Latina sta affrontando la cosa di petto assieme ai suoi cari, con grande coraggio e grande dignità. Il bimbo starebbe affrontando dei pesanti ma necessari cicli di chemioterapia ed anche lui mostra vero e proprio eroismo in questa situazione che mai dovrebbe interessare un bambino. Ieri proprio Elena Santarelli è stata tra le ospiti di ‘CR4 – La Repubblica delle Donne’, il programma che da diverse settimane ha esordito con la conduzione di Piero Chiambretti su Rete 4. Si apprende per bocca della madre che Giacomo non è più ricoverato e sarebbe anche tornato a scuola.

LEGGI ANCHE –> Cancro, donna scopre la malattia dal suo smartphone: “Silenzio dall’ospedale”

Elena Santarelli, risposta da applausi agli haters: “Tacete”

“Ci va tutti i giorni e poi, appena torno a casa, trascorriamo tutto il tempo insieme. Mio figlio non mi ha mai vista triste, riusciremo a vincere questa guerra uniti”. Non sono mancate critiche e polemiche fatte esplodere dai soliti haters, dal momento che la Santarelli diverse volte ha parlato della vicenda sua e del figlio sui social network. C’è chi la ritiene una madre poco presente per via di diverse ospitate in televisione. Lei però ieri sera ha replicato con durezza e con fierezza. “Mi rivolgono delle critiche perché vado in tv, perché scrivo sui social network, magari anche perché metto il rossetto. A questa gente dico che non deve permettersi di giudicare queste situazioni. Il sorriso di una persona può celare un dolore tremendo e non è detto che tale persona voglia condividere col mondo intero il proprio inferno personale”.

LEGGI ANCHE –> Nasce EXPLORER, lo scanner determinante nella lotta contro il cancro

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News