Clamoroso, finale River-Boca rinviata: chiesta la vittoria a tavolino

Superclasico
(Archivio)

Clamoroso, finale River-Boca rinviata: chiesta la vittoria a tavolino. 

Il caos non ha fine da quando ieri il pullman che trasportava i giocatori del Boca Juniors è stato preso d’assalto. Prima la finale di Copa Libertadores tra Boca e River è stata rinviata a stasera, poi adesso la clamorosa decisione del rinvio a data da destinarsi dopo che il Boca aveva chiesto ufficialmente la vittoria a tavolino. Ecco il comunicato ufficiale di Alejandro Dominguez, presidente della Conmebol: “La partita è stata rinviata perché non c’è uguaglianza di condizioni”.  Il Boca aveva chiesto la sospensione della sfida e, di conseguenza, l’assegnazione della vittoria a tavolino, facendo appello all’articolo 18 della Conmebol, secondo cui è previsto il k.o. a tavolino del club incapace di garantire il regolare svolgimento dell’evento organizzato. La richiesta dunque è stata accolta solo in parte.

Leggi anche –> River Plate-Boca Juniors alle 23.15: pullman assalito, giocatori in ospedale

Molto è dipeso anche dal controllo fatto oggi su Pablo Perez, il capitano del Boca ricoverato con una lesione alla cornea dopo i fatti di ieri: “Il capitano xeneize – si legge nel referto medico – non è in condizioni di affrontare una partita a causa della riduzione del campo visivo causata dall’ulcera alla cornea diagnosticata in seguito agli incidenti verificatisi ieri”. Da qui la decisione del rinvio a data da destinarsi. L’ultimo episodio di quello che sta diventando uno degli eventi più tristi e grotteschi del calcio mondiale anziché essere come tutti si aspettavano un grande avvenimento di calcio e sport atteso da milioni di tifosi.