CONDIVIDI

Sassiccaia 2015 miglior vino al mondoIl Sassicaia 2015 è il miglior vino al mondo, a stabilirlo è stato Wine Spectator che ogni anno sancisce la top ten dei migliori vini in commercio nel mondo.

A distanza di 12 anni dall’ultima volta, un vino italiano riceve l’ambito premio di Wine Spectator come miglior vino al mondo. In questa occasione è toccato al Sassicaia 2015, una vera e propria ciliegina sulla torta per l’Italia viticola visto che già nei giorni passati altri due vini italiani erano stati inseriti nella top ten dei migliori vini al mondo (come da tradizione è stata svelata una posizione al giorno): L’Etna Rosso delle Tenute Terre Nere 2016 all’ottavo posto, ed il Chianti Classico Riserva del 2015 al terzo posto.

La selezione del Nobel enoico è la conferma di quanto già intravisto dai viticoltori durante il raccolto del 2015. Sin dalla fase del raccolto in molti osservatori si sbilanciarono dichiarando di aver portato a casa una delle raccolte migliori degli ultimi anni, addirittura la migliore degli anni 2000. C’è chi si è persino sbilanciato dicendo che i vini di quella annata sarebbero dovuti essere conservati come riserva. Dato l’andamento della top ten del Wine Spectator è evidente che ci avevano visto giusto, dato che due vini su tre di quelli presenti in classifica appartengono proprio a quella annata.

Leggi anche -> Enologica 2018: a Bologna il salone del vino dell’Emilia Romagna

Sassiccaia 2015, ennesima conferma per le cantine toscane

Per il Sassiccaia, vino relativamente recente nella produzione commerciale (introdotto nel mercato solo nel 1967) ed inserito ancora più in tardi tra i vini Doc (1984), è una conferma, nel 1991 era entrato nella top ten dei migliori vini al mondo fermandosi, però, all’8a posizione. Il successo di quest’anno conferma anche la generale qualità (se ce ne fosse bisogno) dei vitigni toscani, nel 2006, infatti vinse il Brunello di Montalcino 2001, nel 2001 l’Ornellaia 1998, mentre nel 2000 il Solaia 1997.

Leggi le nostre notizie anche su Google News