CONDIVIDI
festa dell'olio di spello
Spello (iStock)

Festa dell’Olio di Spello: appuntamento da non perdere dal 16 al 18 novembre 2018. Tutti gli eventi in programma.

Novembre tempo di raccolta e spremitura delle olive e delle sagre per festeggiare l’olio nuovo. In tutta Italia se ne organizzano diverse, qui in particolare segnaliamo quella che si svolge nello splendido borgo di Spello, gioiello dell’Umbria. Qui dal 16 al 18 novembre è in programma “L’Oro di Spello Festa dell’Olivo e della Bruschetta“. Un appuntamento imperdibile per tutti i buongustai e amanti delle tradizioni. Ecco tutto quello che dovete sapere, tra le altre nostre notizie.

Festa dell’Olio di Spello: 16-18 novembre 2018

Non solo infiorata, l’incantevole borgo umbro di Spello è famoso anche per il suo olio d’oliva e ogni anno, come tutte le località produttrici di olio, organizza a novembre una festa per celebrare l’olio nuovo, con incontri aperti al pubblico, cooking show e ovviamente tanta gastronomia squisita. Si chiama “L’Oro di Spello Festa dell’Olivo e della Bruschetta“, la due giorni di festa dedicata all’olio, alle sue proprietà e ai piatti conditi e preparati con questo importante e prelibato prodotto della terra.

Un weekend di festa per tutti, quest’anno in programma dal 16 al 18 novembre.

La Festa dell’Olivo e della Bruschetta è giunta quest’anno alla 57ª edizione e celebra l’olio tra tradizione e innovazione. Nel weekend dal 16 al 18 novembre 2018 Spello diventa la capitale dell’olio nuovo, espressione di storia, cultura e tradizione del territorio, protagonista nella gastronomia nazionale e internazionale.

La manifestazione è promossa dal Comune di Spello in collaborazione con la Pro Loco Spello, con il contenitore de “L’Oro di Spello” che nel 2018 grazie al parternariato Spello, gusto e qualità punta soprattutto alla valorizzazione dei prodotti del territorio e della cucina italiana.

Come da tradizione, la giornata di domenica 18 novembre sarà dedicata alla Festa della Benfinita, con la sfilata dei caratteristici carri folcloristici, abbelliti dalle frasche dell’olivo e per questo motivo chiamati Frasche. Si tratta di una rievocazione popolare e contadina. I carri vengono allestiti e addobbati dai Terzieri, dalle Associazioni del volontariato, dalla scuola e da privati cittadini e su di essi viene ricostruito un albero di olivo arricchito di salumi, formaggi e frutta come premio di fine raccolta al Caposcala.

Nel giorno della sfilata i carri agricoli dalle campagne salgono al centro storico di Spello. Sui carri, gli anziani suonano l’organetto e i giovani ballano il saltarello. Alla fine della sfilata vengono assegnati i premi alle prime tre Frasche classificate.

La “Festa dell’Olivo e Sagra della Bruschetta” nasce nel 1963, da un’idea della Pro Loco di Spello, e riscuote subito grande successo sia per la forte partecipazione popolare che per l’adesione del Comune di Spello e delle Istituzioni pubbliche.

Molte le finalità della manifestazione ancora oggi valide, come la valorizzazione dell’olivicoltura in tutte le sue fasi: tecniche di coltivazione, potatura e raccolta, frangitura delle olive e conservazione dell’olio extravergine di oliva. Lo scopo è anche quello di far conoscere la particolare fisionomia paesaggistica del territorio spellano, dominata dai terrazzamenti collinari ricoperti dalle argentee chiome degli oliveti, un’intuizione antesignana di quella che oggi viene definita la filiera dell’ambiente­ cultura-turismo.

Dal 2007 la “Festa dell’Olivo e Sagra della Bruschetta” fa parte di una manifestazione più ampia che prende il nome de “L’Oro di Spello” che si propone di valorizzare tutto ciò che per la città è tesoro, con particolare attenzione all’olio extravergine di oliva, il prodotto enogastronomico più rappresentativo e importante del territorio. Numerose, poi, sono le iniziative per promuovere tutte le ricchezze della città: le eccellenze produttive, il paesaggio e le tradizioni culturali.

Dall’edizione 2016 la manifestazione è stata rinnovata divenendo un prestigioso Festival gastronomico di levatura nazionale, che per tre giorni porta a Spello chef da tutta Italia, protagonisti di serate, eventi e show-cooking, con l’obiettivo di valorizzare il ruolo di questo grande prodotto nella gastronomia nazionale e internazionale fra tradizione e tendenza.

Nei giorni della festa, le taverne di Spello rimangono aperte tutte le sera per la cena e per il concorso gastronomico chiamato “L’Oro di Spello”. Il concorso è una disfida culinaria tra i Terzieri Porta Chiusa, Mezota e Pusterula.

Per ulteriori informazioni sulla manifestazione e sul programma: www.prospello.it

A cura di Valeria Bellagamba