Home News Fabrizio Frizzi, la Mantovan: “Non riesco a parlarne, la Clerici spalla forte”

Fabrizio Frizzi, la Mantovan: “Non riesco a parlarne, la Clerici spalla forte”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 4:43
CONDIVIDI
carlotta mantovan fabrizio frizzi
Carlotta Mantovan parla per la prima volta dalla morte di Fabrizio Frizzi

Prima intervista di Carlotta Mantovan dalla morte di Fabrizio Frizzi: “Non riesco ancora a parlarne”. Antonella Clerici la sostiene: “Ideale per Portobello”.

Sono passati diversi mesi dalla morte di Fabrizio Frizzi, e per Carlotta Mantovan la vita è ricominciata. Resta il ricordo dell’amato marito, oltre al sostegno continuo di parenti, amici e di tantissimi ammiratori dell’indimenticabile presentatore tv. Lei, Carlotta, intanto si racconta per la prima volta da quel triste evento e lo fa dalle pagine del settimanale ‘Oggi’. La Mantovan ha ricevuto in modo particolare una spalla forte da Antonella Clerici, che con Fabrizio Frizzi era molto amica. E dal 2002 lo è diventata anche della stessa Carlotta. Quest’ultima è stata voluta con forza dalla presentatrice di ‘Portobello’, al via la scorsa settimana nel sabato sera di Rai 1. La Clerici, che ha accompagnato la Mantovan in questa intervista, dice: “Lei è una giornalista capace ed elegante, per questo ho preteso che facesse parte del cast. Voglio che sia la nuova Renée Longarini (volto femminile delle edizioni degli anni ’80 di ‘Portobello’)”.

Fabrizio Frizzi, la moglie: “Non riesco ancora a parlarne”

Carlotta d’altro canto dice: “Mi affido ad Antonella, fermo restando che anche Carlo Conti e sua moglie Francesca mi hanno aiutato molto”. Sulla scomparsa del marito però dice: “Non riesco a parlarne. Partecipare a ‘Portobello’ però era quello che ci voleva, con Antonella parliamo e ridiamo, è una bella gioia. E del lavoro sentivo la mancanza”. La vita privata è cambiata: “Ormai non esco quasi mai. Quel che è accaduto ha cambiato il mio modo di pensare. Gli amici mi hanno aiutata tanto e continuano ancora a farlo, io però ho voluto vivere questa triste situazione in maniera riservata. Sono più selettiva di prima e tutto il tempo che ho voglio dedicarlo a mia figlia adesso. Ora vedo poco i miei conoscenti, ma quando questo avviene, mi rilasso. E con Antonella sto molto bene”. Anche le loro bimbe, Stella e Maelle, vanno molto d’accordo, nonostante la differenza d’età (5 e 9 anni rispettivamente).

LEGGI ANCHE –> Fabrizio Frizzi, il ricordo di Rita Dalla Chiesa commuove tutti

Antonella Clerici:” Carlotta serviva a Portobello”

“Sono legate dall’amore per gli animali e per la natura – dice la Clerici – io ho un cavallo in Francia e quando posso vado da lui. Da bambina facevo equitazione, poi ho spesso salvo riprendere quando ho raggiunto una certa agiatezza”. La scelta di Carlotta Mantovan ha suscitato addirittura del malcontento in alcuni (pochi) utenti. La Clerici commenta: “Purtroppo qualsiasi cosa tu faccia, troverai sempre chi cerca la polemica. Ma io ho scelto Carlotta per il mio ‘Portobello’ perché è perfetta per questo ruolo. La vedova Frizzi ritorna così a Milano, città dove ha compiuto gli studi universitari: “Non ci venivo da 15 anni, dai tempi dello Iulm. Io sono giornalista e questo lo devo ad Emilio Carelli ai tempi di SkyTg24, a Roma. Lì mi trasferii quando la redazione mi chiamò, con Fabrizio prendemmo la nostra prima casa insieme”.

La Clerici: “Dò consigli alla Isoardi, ma troppi cambiamenti a La Prova del Cuoco”

Anche la Clerici ha cambiato casa e regione per ragioni di cuore: “Ora sono ad Arquata Scrivia per stare vicino a Vittorio (Garrone) e per godermi la famiglia. Finalmente viviamo tutti insieme. Lui si prende cura di Maelle, mi fa sentire una regina, è l’uomo ideale”. Infine su ‘La Prova del Cuoco’ la Clerici dice: “Sono ancora consulente de ‘La Prova del Cuoco’. Mi manca un pò, per via del rapporto diretto col pubblico. A volte parlo alla Isoardi, le dò dei consigli, ma c’è stato un errore. Sono state cambiate troppe cose insieme, invece dopo 18 e passa anni i telespettatori non possono vedere un passaggio dal bianco al nero così all’improvviso. Tra qualche mese potremo dire se è stato un rischio utile o meno”.

LEGGI ANCHE –> Carlotta Mantovan a Domenica In ricorda Frizzi: la Venier in lacrime, piangono tutti

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News