CONDIVIDI
Pensioni Opzione Donna (screenshot video)

Pensioni, il governo Conte vuole rilanciare Opzione Donna: come funziona e chi può usufruirne, a quanto ammonta l’assegno e le coperture.

Andare in pensione a 58 anni, con 35 anni di contributi alle spalle: in questo consiste Opzione Donna, una misura che consente alle donne di pensionarsi prima degli uomini, anche se molte sono le decurtazioni e penalizzazioni. Non si tratta, al contrario di quota 100, di una novità assoluta proposta dal governo Conte. Infatti, Opzione Donna venne introdotta dal governo Berlusconi nel 2004, come norma transitoria in vigore fino al 31 dicembre 2015. Quindi è passata indenne anche attraverso la Legge Fornero.

Potrebbe anche interessarti –> Pensioni, quota 100: tutte le ultime novità, stanziati 13,7mld in 2 anni

Come funziona Opzione Donna e chi può usufruirne: novità pensioni

Dal 2015 a oggi è stata riconfermata comunque di anno in anno: si tratta di un assegno pensionistico calcolato interamente con il metodo contributivo, ovvero sulla base dei contributi versati e non sulla base degli ultimi stipendi percepiti, ovvero col metodo retributivo. Poiché questo varia di persona in persona e di carriera in carriera, è difficile stabilire a quanto ammonti, anche se stando ai calcoli Inps il metodo contributivo è inferiore di almeno il 25% rispetto a quello che matura con il metodo retributivo. Tendenzialmente, dunque, l’assegno sarà del 30-40% inferiore.

Facendo un semplice calcolo: se una donna prende 1.500 euro mensili, ma decide di lasciare con 58 anni e 35 di contributi, vedrà la sua pensione decurtarsi di oltre un terzo rispetto all’ultimo stipendio. In pratica, non arriverebbe a prendere mille euro al mese. Non è detto però che non ci siano donne pronte a fare questo ‘sacrificio’, anzi il problema semmai è trovare le coperture, come ha osservato il parlamentare dem ed ex sindacalista Cgil, Cesare Damiano, che di questi argomenti si è a lungo occupato.

Leggi anche –> Pensioni, riscatto della laurea: come funziona e perché ora conviene

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News