Roma, cede la scala mobile della metro: ci sono feriti gravi

incidente metro roma

Gravissimo incidente nella metropolitana di Roma: cede la scala mobile 

Alla stazione della metropolitana di Piazza della Repubblica, in pieno centro a Roma, a due passi dalla stazione Termini, è avvenuto un gravissimo incidente: una delle scale mobili ha ceduto provocando diversi feriti, 20 stando alle ultime notizie, di cui 7 purtroppo molto gravi e ricoverati in codice rosso negli ospedali delle vicinanze.

La struttura ha improvvisamente ceduto e chi si trovava sopra è scivolato rovinosamente, vani i tentativi dei passeggeri della scala mobile in senso opposto di bloccare le cadute di quello che è diventato uno scivolo infernale. Secondo alcuni testimoni e stando a dei video che circolano su twitter dei tifosi del CSKA Mosca stavano sulle scale mobili saltando e intonando cori quando la struttura è poi collassata.

Le indagini dei vigili del fuoco accorsi sul posto potranno chiarire le dinamiche dell’incidente. Intanto la stazione metro di Repubblica è stata chiusa.

Previous articleStrasburgo, il leghista Ciocca “calpesta” le carte di Moscovici – VIDEO
Next articleI Medici 2: i luoghi della nuova serie dedicata a Lorenzo Il Magnifico
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.