CONDIVIDI
bus turistici
Autobus a Roma (iStock)

I bus turistici non potranno più circolare nel centro di Roma. Il nuovo regolamento

Rivoluzione a Roma: nel centro storico della Capitale non saranno più ammessi gli autobus turistici, ovvero i pullman di gite e comitive. Il provvedimento, che era stato adottato dall’amministrazione comunale guidata da Virginia Raggi lo scorso maggio, è stato confermato dal Tar del Lazio che ha respinto i ricorsi presentati da diverse associazioni e aziende di trasporti. Il nuovo regolamento entrerà in vigore dal 1° gennaio 2019.

Autobus turistici fuori dal centro di Roma

Fuori i bus turistici dal centro. Il Tar dà ragione a Roma Capitale: nessuna sospensiva. Da gennaio parte la nostra rivoluzione: strade più sicure e città più vivibile“, così la sindaca di Roma Virginia Raggi, come riporta l’agenzia Ansa, ha accolto la decisione del Tar del Lazio di respingere i ricorsi per chiedere la sospensione del nuovo regolamento adottato dall’amministrazione comunale a guida 5 Stelle di vietare l’ingresso nel centro storico di Roma agli autobus turistici.

Con una serie di ordinanze il Tribunale Amministrativo Regionale ha respinto i ricorsi presentati da 48 tra associazioni e aziende di trasporti. Il Tar ha ritenuto che “nel bilanciamento dei contrapposti interessi, prevalga l’interesse generale ad una riduzione dell’inquinamento e ad un’ordinata gestione del traffico“.

Il centro storico di Roma sarà off limits ai bus turistici a partire dal primo gennaio del 2019.

Una misura che può apparire severa e fortemente limitativa per tutti i pullman che ogni giorno raggiungono Roma per mostrare le bellezze della città a migliaia di turisti provenienti da tutta Italia e da tutta Europa, ma necessaria. I bus carichi di turisti aumentano il traffico e i problemi di sicurezza alla viabilità. Diversi incidenti, purtroppo anche mortali hanno avuto per protagonisti proprio gli autobus turistici. Una limitazione alla loro circolazione si è resa pertanto inevitabile.

Cosa cambia per gli autobus turistici a Roma

La Zona a Traffico Limitato (Ztl) del Centro storico di Roma sarà completamente interdetta ai bus turistici ad eccezione di scolaresche, hotel con un numero di stanze pari o superiore a 40, secondo un limite fissato a 30 mezzi giornalieri.

Per l’accesso all’area interna alla Ztl Vam, una zona intermedia assimilabile più o meno all’anello ferroviario, i bus turistici potranno entrare con l’acquisto di carnet. Dall’inizio del 2019 gli abbonamenti annuali saranno sostituiti con carnet da 50, 100, 200 e 300 ingressi giornalieri che potranno costare fino a 26 mila euro, in base alla classe emissiva del veicolo.

Nelle zone semiperiferiche invece aumenteranno degli stalli di sosta, in corrispondenza degli snodi metro-ferroviari.

Il Divieto di accesso al centro storico di Roma varrà oltre che per i bus turistici anche per mezzi Euro 0, 1 e 2 e per mezzi Euro 3 senza filtro antiparticolato.

bus turistici

Il nuovo regolamento sull’accesso degli autobus turistici alla città di Roma era stato approvato lo scorso maggio dall’Assemblea Capitolina con i voti favorevoli del M5S. Subito si erano levate le contestazioni degli operatori.

Per ulteriori informazioni e la mappa delle zone interdette: romamobilita.it//it/servizi/nuovo-piano-bus-turistici

A cura di Valeria Bellagamba

Leggete tutte le nostre notizie su Google News