CONDIVIDI
Tir
(Websource)

Un tir è andato a sbattere contro le barriere di cemento che separano le due corsi nell’autostrada A5, feriti entrambi gli occupanti del mezzo.

Pericoloso incidente stradale questa mattina sul tratto dell’autostrada A5 che conduce da Aosta a Torino: all’altezza dell’uscita per Ivrea (poco dopo lo svincolo), un tir ha sbandato mentre attraversava il ponte di Quincinetto ed è andato ad urtare violentemente la barriera di cemento che delimita il tratto autostradale. La violenza dell’urto ha fatto ribaltare la motrice del camion, il cui rimorchio si è messo di traverso ed ha bloccato il passaggio degli altri veicoli sopraggiunti, la barriera di cemento è stata distrutta ed alcuni dei detriti sono precipitati nella sottostante provinciale che si trova proprio sotto il viadotto. Per fortuna al momento dell’incidente non c’erano veicoli che transitavano e nessuno degli automobilisti è rimasto ferito in seguito all’incidente.

Leggi anche -> Inferno sull’A14: drammatico incidente, due persone morte tra le lamiere

Tir va a sbattere contro le barriere e le abbatte: l’arrivo dei soccorsi

Immediatamente dopo la segnalazione dell’incidente le autorità hanno provveduto a chiudere il tratto autostradale per tre chilometri (dall’uscita di Ivrea a quella di Aosta) così da permettere ai soccorritori di operare in tutta serenità. Gli operatori del 118 arrivati sul luogo dell’incidente hanno visitato e medicato i due uomini che si trovavano a bordo del camion, entrambi erano lievemente feriti ma non è stato necessario il trasporto in ospedale.

Sul luogo del sinistro sono giunti anche i vigili del fuoco, una pattuglia della polizia stradale e alcuni membri del personale di Ativa. Agli agenti il compito di esaminare la scena del sinistro per ricostruire la dinamica dell’accaduto e stabilire con assoluta certezza cosa abbia causato l’incidente. Terminate le indagini sul posto, i vigili del fuoco si occuperanno di rimuovere il tir ed i detriti per permettere di ristabilire la normale circolazione.

Leggi le nostre notizie anche su Google News