CONDIVIDI
Tommaso Mossa
(Facebook)

Investito cinque giorni fa a Roma, in via Nomentana: il giovane Tommaso Mossa non ce l’ha fatta, lutto al liceo e polemica politica.

Purtroppo non c’è stato nulla da fare per Tommaso Mossa, un ragazzo che è stato investito lo scorso 3 ottobre in via Nomentana, all’altezza di via Reggio Emilia. L’adolescente era stato ricoverato al Policlinico Umberto I in terapia intensiva. Nel tardo pomeriggio di ieri, è arrivata la terribile notizia che non ce l’aveva fatta. Tommaso frequentava il liceo scientifico Augusto Righi, dove la notizia si è diffusa stamattina lasciando sgomenti quanti avevano sperato che il giovane si riprendesse.

Leggi anche –> Roma, viceprefetto muore travolto da un autobus

Lutto al liceo e polemiche per la morte di Tommaso Mossa

Alessio Canevari, collaboratore scolastico, ricorda: “Era un ragazzo eccezionale. Aveva un‘intelligenza sopra la media, era uno dei migliori della sua classe. Uno di quei rari casi in cui un alunno riesce a coniugare l’attività sportiva agonistica con lo studio”. Un commerciante, collega della mamma dell’adolescente, è sconvolto: “Era un ragazzo semplice, sempre sorridente”. Per la morte del giovane Tommaso Mossa c’è adesso un indagato: l’inchiesta è ora nelle mani del pubblico ministero Andrea Cusani. Entro domani, la Procura di Roma dovrebbe affidare a un medico legale l’incarico per eseguire l’autopsia.

Intanto, è polemica politica riguardo la sicurezza per le strade della Capitale: “Quell’attraversamento pedonale, lì, non ci deve stare”, attacca Sandra Bertucci, consigliera della Lega nel II Municipio. Quindi aggiunge: “Chi gestisce il traffico locale lo sa e anche gli amministratori locali lo sanno, è un problema di sicurezza che deve essere risolto il prima possibile”. La presidente del II Municipio, Francesca Del Bello, a seguito della morte di Tommaso Mossa, sottolinea: “Valuteremo con il Dipartimento per la Mobilità del Comune di Roma la possibilità di eliminare l’attraversamento pedonale di via Nomentana, perché è troppo pericoloso”.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News