CONDIVIDI
ambulanza dissuasori google maps
I dissuasori fermano l’ambulanza, i medici scendono a piedi e usano Google Maps

Una ambulanza era ostacolata nel proprio percorso per arrivare ad un paziente grave da alcuni dissuasori. I medici risolvono tutto con un trucco da applausi.

È davvero assurda la vicenda capitata a degli operatori del 118 a bordo di una ambulanza. I soccorsi sanitari erano scattati immediatamente per prestare aiuto ad una persona a Mesagne, popoloso comune situato in provincia di Brindisi. Il veicolo a sirene spiegate ha dovuto interrompere la propria marcia a causa della presenza di dissuasori a scomparsa del traffico attivati proprio nel mentre si stavano dirigendo in direzione del domicilio di destinazione. Il fatto ha avuto luogo in via Geofilo, che fa parte della zona a traffico limitato del popoloso comune pugliese. Soltanto i residenti e gli agenti della polizia locale dispongono del necessario telecomando grazie al quale disattivare i dissuasori e riaprire il tratto di strada alla circolazione.

Ambulanza fermata dai dissuasori, il 118 la risolve così

Trattandosi però di una situazione di emergenza, non c’era tempo di cercare qualcuno che avesse a propria disposizione un dispositivo richiesto per liberare il transito. E così il medico e l’infermiere che si trovavano a bordo dell’ambulanza hanno dovuto fare di necessità virtù. Scesi dal mezzo, hanno attivato una applicazione di navigazione satellitare per trovare la loro destinazione, impostando il percorso a piedi. E così nel giro di pochi minuti, con Google Maps, il personale sanitario hanno trovato la persona che necessitava del loro aiuto. Tutto si è concluso per fortuna nel migliore dei modi, con l’individuo che è stato stabilizzato dopo questo intervento alquanto avventuroso.

LEGGI ANCHE –> Anziano e malato in ambulanza, chiede di poter vedere il mare e lo accontentano

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News