CONDIVIDI
Milik
(Websource)

Napoli, l’attaccante polacco Milik è stato aggredito e rapinato mentre faceva ritorno a casa dopo la vittoriosa partita contro il Liverpool.

Il Napoli di Ancelotti mostra il proprio pedigree europeo in Champions con una partita eccezionale sotto il punta di vista tattico e caratteriale che ha permesso di mettere alle corde il Liverpool di Jurgen Klopp (una delle candidate alla vittoria finale della Champions) e vincendo una partita ricca di occasioni all’ultimo minuto, grazie al timbro dello “Scugnizzo” Insigne. Una serata da ricordare per tutti, tifosi e calciatori, ma che Arcadius Milik ricorderà soprattutto per quello che gli è capitato mentre faceva ritorno a casa.

Leggi anche -> Champions League, Risultati e Classifiche: Napoli Liverpool 1-0 gol di Insigne nel finale

Milik rapinato mentre torna a casa dallo Stadio: gli hanno puntato una pistola al volto

Dopo la bella vittoria in Champions League sul Liverpool vice campione d’Europa, Milik stava tornando a casa con l’umore alle stelle, ma quella che doveva essere una nottata positiva si è trasformata in una brutta esperienza per il calciatore polacco. L’attaccante del Napoli era sulla strada di ritorno a casa dallo Stadio San Paolo dopo aver festeggiato con i compagni l’importante risultato, mentre percorreva la strada in auto due malviventi in sella ad uno scooter, totalmente coperti da un casco integrale, lo hanno affiancato in una strada di Varcaturo (periferia di Giugliano), gli hanno puntato una pistola al volto e gli hanno strappato l’orologio dal polso. Si trattava di un rolex da 7000 euro, ma più che preoccupato per la perdita economica il polacco era spaventato per quanto accaduto. La polizia indaga sull’accaduto, l’episodio si è verificato intorno alle 2 di notte.

Leggi le nostre notizie anche su Google News