CONDIVIDI
marina la rosa rocco casalino grande fratello
Marina La Rosa e Rocco Casalino ai tempi del ‘Grande Fratello’

Nella prima edizione del ‘Grande Fratello’ tra i partecipanti c’era anche Rocco Casalino, portavoce dell’attuale governo. Di lui parla Marina La Rosa.

Tra i personaggi più controversi del governo presieduto dal primo ministro, Giuseppe Conte, figura Rocco Casalino. L’ex concorrente del ‘Grande Fratello’ da anni milita nel Movimento 5 Stelle ed ora è giunto a ricoprire la carica di portavoce dell’Esecutivo guidato dal giurista di Volturara Appula. Di Casalino parla Marina La Rosa, che come lui condivise l’esperienza del primo reality show in assoluto mai andato in onda in Italia. “Se pensi certe cose, se hai desideri e voglie non puoi pensare a Rocco Casalino, in tutta onestà. Lui era un mio schiavetto, ed io la sua ‘mistress’, la sua dominatrice”. Marina La rosa lo afferma, in tono scherzoso ma forse nemmeno tanto. Lei è tra i personaggi più noti dei partecipanti della primissima edizione del ‘Grande Fratello’, in onda dal settembre al dicembre del 2000 e che lanciò personaggi come il compianto Pietro Taricone, Roberta Beta e gli stessi Marina La Rosa e Rocco Casalino.

LEGGI ANCHE –> Rocco Casalino attacca Enrico Mentana: la risposta del giornalista

Grande Fratello, Marina La Rosa irride Rocco Casalino

A vincere fu la bresciana Cristina Plevani. Marina afferma a ‘I Lunatici’ su Radio 2: “Ricordo che nella casa parlavamo dei nostri sogni e delle nostre aspirazioni. Ad esempio Pietro Taricone ci disse che sarebbe voluto andare ad Hollywood. In parte era riuscito a coronare questa sua aspirazione, aveva un carattere molto forte. Rocco invece voleva entrare in politica, nonostante avesse fatto degli studi del tutto diversi dal percorso richiesto. Lui è un ingegnere”. Marina, che all’uscita dalla casa i concesse anche per un calendario erotico a ‘Max’, ci tiene infine a precisare: “Con Rocco Casalino non ci siamo baciati con la lingua”.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News