CONDIVIDI
Pacco Sospetto
(Websource)

Allarme bomba nella Capitale trovato da un passante un pacco sospetto in via Fani, nei pressi della lapide di Aldo Moro; traffico bloccato in zona, sul luogo gli artificieri.

Questa mattina un passante si è reso conto che nei pressi della lapide di Aldo Moro in via Stresa, a pochi metri da via Fani (Roma) c’era un pacco sospetto, abbandonato sul marciapiede. L’uomo ha immediatamente chiamato il 112, i carabinieri sono intervenuti ed hanno primariamente isolato la zona, quindi atteso l’arrivo degli artificieri che, in questo momento, si stanno occupando di analizzare il possibile ordigno. Secondo quanto emerso si tratterebbe di un oggetto in cuoio avvolto da diversi strati di carta. L’intervento dei carabinieri ha generato un blocco del traffico nella zona.

Leggi anche -> Aldo Moro, 40 anni dalla sua morte: le frasi più belle e i film per ricordarlo

L’agguato in via Fani per rapire Aldo Moro

La scelta di via Fani per lasciare un pacco esplosivo non sarebbe del tutto casuale, la via non è solo il luogo in cui è stata posta la lapide di Aldo Moro, ma è il luogo simbolo del sequestro del politico da parte delle Brigate Rosse. Il 16 marzo del 1978, infatti, le BR tesero un agguato alla scorta di Moro proprio in via Fani ed uccisero gli uomini della scorta per poterlo sequestrare. In questo 2018, inoltre, corre il 40° anniversario della morte del politico della Democrazia Cristiana.

Leggi le nostre notizie anche su Google News