CONDIVIDI
(Websource)

Dei ladri sono entrati in una villa, hanno picchiato a sangue una coppia e alla moglie è stato tagliato anche un orecchio: cercavano la cassaforte.

A Lanciano, in provincia di Chieti, una coppia è stata vittima di una rapina in casa ed ha subìto torture inimmaginabili da parte dei ladri. I malviventi erano alla ricerca della cassaforte che, però, non esisteva.

Leggi anche —> Al Bano devastato, ladri di notte nella sua tenuta: “Rabbia e paura”

Ladri in villa: picchiano la coppia a sangue e tagliano l’orecchio alla moglie 

Una cruenta rapina, culminata in sevizie e sequestro di persona, si è svolta a Lanciano, nella provincia di Chieti, nella zona di Carminello. Le vittime della rapina sono Carlo Martelli, 69enne che aveva lavorato come chirurgo cardiovascolare prima di andare in pensione, sua moglie e suo figlio, un ragazzo disabile, spaventato ma non picchiato dai malviventi. La coppia di coniugi si trovava in casa con il figlio quando i rapinatori sono entrati nella villa. I ladri si sono introdotti a volto coperto nell’abitazione alle ore 4 circa del mattino dopo aver tagliato la recinzione. Una volta entrati in casa i rapinatori hanno legato moglie e marito con delle fascette per poi iniziare a picchiarli con violenza. I ladri erano alla ricerca di una cassaforte che, però, effettivamente non era presente in casa del chirurgo. Tutta la casa della coppia è stata messa a soqquadro e non è stato ancora possibile completare la stima della refurtiva sottratta dai ladri ma questi, dopo essersene andati dall’abitazione, hanno anche preso d’assalto carte di credito e bancomat della coppia. Picchiati a sangue e lasciati legati i due genitori sono riusciti a liberarsi solamente due ore dopo l’accaduto, potendo così dare l’allarme alle Forze dell’Ordine. I rapinatori nel frattempo erano fuggiti a bordo dell’auto del pensionato, una Fiat Sedici. I due coniugi sono stati trasportati in ospedale e non risultano essere in pericolo di vita ma soprattutto la donna, alla quale è stata tagliata parte di un orecchio, è stata ferita duramente. Sono sul caso gli agenti della Scientifica, che stanno svolgendo gli opportuni rilevamenti, e  la Squadra mobile di Chieti e del Commissariato di Lanciano.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News

Marta Colanera