CONDIVIDI
Al Bano
(Screenshot)

Al Bano devastato per quanto accaduto la scorsa notte nella sua tenuta di Cellino San Marco con dei ladri che sono entrati di notte nonostante la presenza di persone all’interno. 

Bruttissimo episodio per Al Bano che ha subito un grave furto la scorsa notte nella sua tenuta pugliese. I ladri sono entrati dal muro di recinzione retrostante la piscina incuranti del fatto che ci fossero molte persone ospiti dell’albergo. Tra le tante cose i ladri hanno rubato 92 cartoni contenenti bottiglie di vino pregiate, un robot per la pulizia della vasca e un’affettatrice. Il personale si è accorto di quanto accaduto solo stamattina all’alba e ha immediatamente chiamato le forze dell’ordine e avvisato il cantante che si era recato pochi giorni fa a Milano.

Molto amaro il commento di Al Bano a quanto accaduto anche perché non è la prima volta che è costretto a subire un atto del genere: “Sono affranto per quello che è successo. Io continuo ad investire in questa terra, la amo, cerco di valorizzarla al massimo, ma di fronte a fatti del genere, che colpiscono Albano, come tante altre persone, mi cadono le braccia. Questa terra ha bisogno di altro per crescere e non certamente di questo”.