CONDIVIDI

Previsioni meteo settembre 2018 quando arriva il freddo e l’autunno

Settembre 2018 ci sta regalando un’estate fuori tempo. D’altronde troppo velocemente era stata salutata la bella stagione che invece è tornata prepotentemente regalandoci giornate tipiche d’agosto con cielo soleggiato, caldo e afa. Chi può scappa al mare per un bagno refrigerante e per rinforzare l’abbronzatura. Ma siamo pur sempre a settembre e l’autunno è quindi dietro l’angolo. E lo è davvero, pronto a irrompere in questo settembre facendoci precipitare nel freddo.

Una buona notizia quindi per chi il caldo non lo sopporta più e sogna plaid e giacconi a vento, mentre per chi adora il caldo può consolarsi perché l’Anticiclone non mollerà il nostro Paese tanto presto. Se è vero infatti che l’autunno ci sta aspettando, potremo ancora goderci una settimana di estate fuori stagione. Stando agli esperti del meteo l’Alta Pressione resisterà ancora tutta la settimana e quando l’autunno astronomico entrerà, ovvero il 21 settembre, verrà accolto in Italia con una media di 32/33 gradi.

Leggi anche -> Meteo, previsioni per l’inverno 2018/19: gelo e neve in città

Quando finisce il caldo a settembre 2018

L’Alta Pressione presente sul nostro Paese sta resistendo alle spinte delle perturbazioni atlantiche. Alimentata dall’anticiclone africano ci sta regalando un settembre fra i più caldi della Storia. Le temperature massime continueranno fino al 24 settembre ad essere molto alte con massime che toccheranno i 33 gradi da Nord a Sud. Possibile qualche piovasco pomeridiano che non intaccherà però la colonnina di mercurio.

Ma sappiamo bene che questa condizione di caldo fuori stagione non può durare a lungo e infatti finirà intorno al 24 settembre. Per allora le correnti dell’Atlantico riusciranno ad avere la meglio sull’Alta Pressione spezzando il suo dominio sull’Italia. Ma a dare un taglio nettissimo all’estate sarà soprattutto la corrente artica: dal polo nord scenderà una massa di aria gelida che farà crollare le temperature.

Nel giro di pochi giorni passeremo dall’estate al pieno dell’autunno. Ciò perché l’Alta pressione muovendosi verso nord spingerà verso sud, ovvero verso di noi, aria freddissima di origine artica. Venti di Bora e temporali giungeranno quindi nel nostro Paese dal 25 settembre dapprima al Nord Est e poi su tutte le regioni centrali. La neve cadrà sulle Alpi a quota 1400 metri e sugli Appennini a quota 1600. Impetuoso il calo termico: un abbassamento compreso fra i 10 e 15 gradi. La colonnina di mercurio scenderà così su valori al di sotto della media del periodo.

Continua a leggere le nostre notizie: seguici su Google News!