CONDIVIDI
donna nuda
La donna nuda che stava fuggendo dalla casa del partner manesco

Una donna nuda fugge calandosi dal balcone della casa del suo fidanzato violento. Già altre volte l’aveva picchiata con violenza.

Una donna nuda è stata vista mentre fuggiva via dalla sua abitazione in via delle Calabrie, a Salerno. Non si trattava di una maniaca né di un’altra situazione del genere. Questa persona stava infatti scappando dal marito violento. Alcuni passanti l’hanno notata mentre si calava dal balcone del suo appartamento senza indossare nulla. La paura di ricevere altri maltrattamenti è stata assai più grande del fatto di farsi vedere in totale assenza di abiti addosso. A notare la donna nuda che fuggiva sono stati anche alcuni poliziotti, i quali in un primo momento avevano pensato ad un tentativo di suicidio. La vittima dei maltrattamenti è straniera, di nazionalità georgiana. Gli agenti l’hanno immediatamente raggiunta e soccorsa, per poi condurla in centrale. Qui lei stessa ha raccontato cosa era accaduto. Era andata via di casa in fretta e furia, per non essere ancora una volta picchiata dal suo partner, di nazionalità marocchina.

Donna nuda in strada, stava fuggendo dal compagno violento

Il fidanzato della vittima è stato a sua volta rintracciato e denunciato per violenza domestica ed altri reati, con numerose aggravanti a suo carico. La georgiana invece, dopo aver ricevuto aiuto dai poliziotti, è stata poi accompagnata in ospedale. Qui i medici le hanno diagnosticato alcune lesioni al corpo, e nello specifico una alla testa, giudicata presto guaribile nel giro di 5 giorni. Anche il suo appartamento è stato sottoposto a perquisizione, e qui sono state trovate tracce di sangue della stessa donna. Il compagno era solito chiuderla a chiave in casa quando usciva. Nell’ultima lite poi la georgiana è stata colpita alla testa e, rinchiusa dentro per l’ennesima volta – tra l’altro completamente nuda – ha scelto come soluzione estrema di scappare calandosi dalla finestra del primo piano. L’aguzzino intanto è stato anche colpito da provvedimento di espulsione dall’Italia.