CONDIVIDI

Quando finisce l’ora legale 2018 ed entra in vigore l’ora solare che ci accompagnerà fino a marzo 2019

Uno dei segni più evidenti della fine dell’estate è accorgersi che le giornate diventino sempre più corte. Quei lunghi tramonti da trascorrere in spiaggia fino alle 21.30 sono ormai un ricordo. A fine agosto il sole tramonta prima delle 20 e alle 21 è già notte. E quando le giornate iniziano ad essere così brevi l’occhio va al calendario e il timore avanza: siamo già arrivati al cambio dell’ora? Ossia al passaggio dall’ora legale a quella solare?

Leggi anche –> Ora legale tutto l’anno, sarà abolita l’ora solare dall’Unione Europea

Fortunatamente no, ancora c’è tempo prima che le lancette le dobbiamo portare indietro. La questione del cambio dell’ora è sempre molto combattuta fra chi vorrebbe abolire l’ora legale, chi al contrario vorrebbe che l’ora legale diventasse l’unico orario e chi invece gradisce il doppio orario. Al momento però, al di là di discussioni che sono giunte fino al Parlamento Europeo, non c’è nulla di concreto, quindi ci terremo ancora il doppio orario.

Leggi anche -> L’Ora legale nel mondo: Paesi in cui è in vigore

Quando finisce l’ora legale ed entra l’ora solare 2018

A settembre riprendono tutte le attività, ricominciano le scuole, riaprono gli uffici chiusi per ferie, si pensa per consolarsi alle prossime vacanze mentre si guarda la pioggia sulle finestre. Ma l’autunno non sarà tale fino al cambio dell’ora. L’ora legale che ci ha accompagnato per tutta l’estate e ha reso possibile quelle cene al tramonto finirà la notte fra sabato 27 e domenica 28 ottobre. Quella notte quando l’orologio segnerà le 3 dovremo spostare le lancette indietro di un’ora alle 2 per l’entrata in vigore dell’ora solare.

L’ora solare ci accompagnerà fino a domenica 31 marzo 2019. Alle due della notte fra sabato 30 e domenica 31 marzo dovremo spostare le lancette avanti di un’ora.

L‘ora legale è un provvedimento che nasce per esigenze di risparmio energetico oltre un secolo fa e stando agli studi della nostra società energetica Terna, il risparmio ancora c’è ed è questo il motivo principale che spinge a mantenere l’ora legale. Oltre il fatto che maggior quantità di luce al pomeriggio favorisce le attività all’aria aperta e rende le nostre città più sicure. Con l’ora solare perderemo parte di questi vantaggi, ma d’altronde stiamo andando incontro alle giornate più corte di tutto l’anno.

Le News di Viagginews atterrano anche su GoogleNews, Seguici QUI per restare sempre aggiornato!