CONDIVIDI
(Websource)

Un bambino di 3 anni è stato trovato morto nell’asciugatrice dal padre, il quale sostiene sia stato un incidente. Ma la mamma del piccolo ha espresso dei dubbi agli investigatori. 

Chet Lloyd, della Virginia, era padre di un bambino di 3 anni che è deceduto nella notte del 7 agosto. Secondo la dichiarazione rilasciata dall’uomo alla polizia di Virginia Beach, la morte del piccolo sarebbe da ricondurre ad un tragico incidente ma gli inquirenti non ne sono certi. Invece di archiviare il caso, infatti, gli investigatori hanno cercato testimonianze ed iniziato le indagini sul caso aprendo un fascicolo d’inchiesta ufficiale sulla morte del piccolo Brantley Lloyd.

Leggi anche —> Lancia bambino di 7 mesi e madre dalla finestra, il piccolo preso al volo da un passante

Bambino di 3 anni trovato morto nell’asciugatrice: è stato un incidente?

La dichiarazione che Chet Lloyd ha rilasciato alla polizia di Virginia Beach parla di un incidente avvenuto in casa sua nel pomeriggio del 7 agosto scorso: “Per la sua festa lo avevo portato fuori a mangiare una pizza e poi eravamo tornati a casa mia, ma quel giorno Brantley era strano, faceva i capricci in continuazione ed era talmente agitato che abbiamo passato quasi tutta la notte in bianco: non si calmava mai, ha pianto per ore e ci siamo addormentati dopo le 5 del mattino. Il giorno dopo mi sono svegliato nel pomeriggio, poco prima delle 17, ma lui non era accanto a me: l’ho trovato nell’asciugatrice della biancheria, era caldissimo, coperto di sudore e non dava segni di vita, non respirava. Ho chiamato subito il 911 e subito dopo Amanda”, ha riferito l’uomo. Amanda Ray, madre del bambino e la moglie di Chet Lloyd da cui l’uomo è separato da tempo, è dunque subito accorsa sul posto dove ha trovato la polizia ed il medico legale assegnato al caso. La donna ha commentato: “Tutto questo non ha senso, non riesco a capire come mio figlio sia potuto finire nell’asciugatrice. Non riesco a capire come possa essere morto”.

Leggi anche —> Dimentica il figlio in auto per ore sotto al sole, bambino di tre mesi muore per il caldo

L’ora della morte è stata collocata fra le 5:30 e le 16:55, sulla base alla dichiarazione del padre del bambino, ma sarà solamente il referto autoptico effettuato sul corpo a rivelare, con tutta probabilità, ora e causa del decesso. Chet Lloyd, nel frattempo, è stato allontanato dalla propria abitazione, posta sotto sequestro, per permettere al Dipartimento di polizia di effettuare gli opportuni rilievi e verificare se si sia trattato davvero di un incidente.

Marta Colanera