CONDIVIDI
Bimba morta soffocata dall'uva: genitori disperati, era tutto pronto per il compleanno
(Websource)

Non riescono a darsi pace i genitori della piccola morta soffocata a causa di un acino d’uva, questi infatti avevano già ultimato i preparativi per la festa di compleanno.

Il dolore dei genitori di Mariachiara Nigro, la bimba di quasi 2 anni soffocata a causa di un acino d’uva, non accenna a fermarsi nei giorni in cui sono costretti ad organizzare il funerale. Sono bastati pochi istanti perché la bambina si allontanasse da loro e, senza che loro se ne accorgessero, portasse con sé un grappolo d’uva che le è stato fatale. Una tragedia domestica, quella che ha colpito la famiglia Nigro, che sarebbe potuta capitare a chiunque e che per questo motivo ha colpito tutta la comunità di Villa Castelli.

Leggi anche -> Bambina di due anni muore in spiaggia: aveva ingoiato un acino d’uva

Bimba morta soffocata dall’uva, tra pochi giorni Mariachiara avrebbe compiuto 2 anni

Il giorno della tragedia la famiglia Nigro si trovava sulla spiaggia di Marina di Lizzano, sulla costa tarantina, e stava pranzando. La piccola Mariachiara ha rubato un grappolo d’uva e si è allontanata dalla famiglia per mangiarla, uno dei chicchi le si è incastrato nella gola e la bambina ha cominciato a soffocare. Prima che i genitori si accorgessero di quanto accaduto sono passati alcuni minuti e quando hanno trovato la figlia era già cianotica.

A cercare di salvarle la vita sono stati prima il medico del presidio della Guardia Medica turistica, quindi gli operatori sanitari del 118 intervenuti sul luogo. I loro sforzi si sono purtroppo rivelati vani ed alla fine, in lacrime, ne hanno dovuto dichiarare il decesso. Ad acuire il dolore dei genitori c’è l’approssimarsi del compleanno della figlia, la quale a distanza di pochi giorni avrebbe compiuto 2 anni. Per l’occasione i due coniugi Nigro avevano già pensato ad organizzare una festa con i parenti.