CONDIVIDI
grotta azzurra
La grotta irlandese nel Donegal (Instagram/@uniqueascent)

La grotta azzurra scoperta in Irlanda: una piscina naturale dalle sfumature azzurre e smeraldo.

No, non è la famosa Grotta Azzurra di Capri, anche se le assomiglia, questa spettacolare grotta dall’acqua turchese non la trovate nel caldo Mare Mediterraneo, ma sulle fredde coste oceaniche dell’Irlanda. Sembra incredibile, ma è così. Unica condizione: la presenza del sole, che a queste latitudini non è poi così scontata.

La grotta azzurra in Irlanda

Una grotta azzurra in Irlanda che assomiglia a quella di Capri, con l’acqua color turchese che risplende alla luce del sole, creando suggestivi effetti sulle pareti rocciose. Si trova sull’isola di Owey, al largo della costa del Donegal, nella parte settentrionale della Repubblica d’Irlanda, sull’Oceano Atlantico.

Sulla costa rocciosa e frastagliata dell’isola si aprono insenature e grotte. All’interno di una di queste l’esploratore e autore di guide Iain Miller ha scoperto un’autentica meraviglia. Visitando una grotta  marina con il suo kayak, l’esploratore ha scoperto che quando la luce del sole entra al suo interno l’acqua diventa brillante, si illumina e assume i colori azzurro, turchese e smeraldo. Un fenomeno molto simile a quello della Grotta Azzurra di Capri. Anche qui, infatti, è il sole che filtra dall’apertura verso l’esterno a conferire all’acqua della grotta il colore azzurro intenso e brillante.

L’esploratore ha pubblicato un bellissimo video (qui sotto), girato all’interno della grotta, sul suo sito web, Unique Ascent, e alcune foto sul suo profilo Instagram. Le immagini sono stupende.

Affinché l’acqua all’interno della grotta assuma questa colorazione così brillante è necessario che all’esterno ci sia il sole, cosa che non accade così frequentemente in Irlanda, e che o raggi del sole entrino all’interno direttamente all’interno della grotta, con una precisa angolazione. Quando questo fenomeno si verifica lo spettacolo è grandioso. Non solo l’acqua limpida assume diverse sfumature di colore che vanno dal celeste al verde, ma l’acqua illuminata dal sole proietta i suoi riflessi sulle pareti interne della grotta, che a loro volta si colorano di rosso, viola, arancio e rosa. Dai colori freddi a quelli caldi, in un gioco cromatico di grande suggestione.

“Gli oggetti in acqua sembravano sospesi in aria; l’effetto era quello di una piscina infinity sotto terra”, ha scritto Miller, descrivendo la bellezza della grotta illuminata dalla luce del sole. “L’effetto complessivo era quello di un’esplosione di luce ed è un fenomeno surreale da vedere per la prima volta. L’esploratore lo ha definito effetto Laguna Blu, Blue Lagoon.

La grotta azzurra dell’Irlanda settentrionale è stata scoperta da Iain Miller a fine luglio. L’esploratore era con alcuni amici, insieme ai quali è partito in kayak per esplorare la costa e le grotte sull’isola di Owey. Il gruppo è uscito alla mattina molto presto e si è diretto verso gli Stag Rocks, un gruppo di isolotti rocciosi situati a 7 km al largo dalla costa del Donegal. Poi, sulla strada del ritorno ha fatto una deviazione verso l’isola di Owey per ammirare le sue favolose grotte marine di granito, sul versante nordorientale dell’isola. Qui gli esploratori sono entrati in una grotta e hanno aspettato l’arrivo della luce del sole. Quando i raggi sono entrati direttamente nella grotta l’acqua ha iniziato a splendere, ad assumere sfumature e proiettare luce colorata sulle pareti rocciose.

Perché si possa ammirare questo effetto spettacolare, occorre una giornata di sole in piena estate, quando la luce è più intensa e i raggi di sole diretti. Nella verde e piovosa Irlanda non è facile, ma non impossibile. Inoltre, Miller consiglia di avventurarsi a visitare le grotte solo quando il mare è calmo e il tempo è buono, per motivi di sicurezza, e soprattutto solo se si è esperti navigatori.

Il fenomeno della Laguna Blu e delle pareti rocciose che brillano in multicolore si verifica nelle diverse grotte della costa nordorientale dell’isola di Owey. Per avere il sole si deve essere fortunati, ma con un occhio al meteo e l’intuito del marinaio non è impossibile. Il momento migliore della giornata è alla mattia presto, all’alba, quando la luce del sole entra gradualmente dalla bocca della grotta e rende tutto incredibilmente luminoso. Quando il cielo si copre di nuvole e il sole scompare, la grotta torna nell’oscurità

A cura di Valeria Bellagamba