CONDIVIDI
Mondello
La spiaggia di Mondello

Trovati resti, che potrebbero essere di un bambino, sulla spiaggia a Mondello, vicino Palermo

Mondello stamattina è stata scossa da un ritrovamento agghiacciante in mare. Siamo nel Golfo di Palermo, in una delle località più apprezzate dai turisti di tutto il mondo, per il suo mare cristallino e per le splendide spiagge: Mondelllo è uno dei posti da visitare più belli in Italia. Ma stamattina la giornata di mare è stata funestata da una scoperta terribile. Nei pressi del Lido ‘L’Ombelico del Mondo’ una turista straniera che si stava facendo il bagno ha trovato i resti di un corpo umano. Si tratterebbe di un cranio, a quanto pare, i resti del teschio di quello che si presume potrebbe essere un bambino. Subito dato l’allarme, con un sub che si è immerso nel luogo del ritrovamento e ha confermato che quelli che si vedevano potevano tranquillamente essere resti umani.

Successivamente sul posto è arrivata un’imbarcazione della Polizia, che sta chiudendo tutta la spiaggia circostante onde effettuare i rilievi necessari ed analizzare i resti rinvenuti. Ma come è possibile che si siano potuti ritrovare a riva resti umani che giacevano così, portati dal mare fino alla spiaggia di Mondello?

Leggi anche — > Al mare in autobus: le 10 località più belle raggiungibili con Flixbus

I resti umani ritrovati a Mondello: potrebbero essere un bambino migrante

L’intervento della Polizia

Una giornata davvero difficile a Mondello, dove i bagnanti del Lido ‘L’Ombelico del Mondo’ hanno dovuto assistere ad una scena agghiacciante. Una donna, mentre stava facendo il bagno, ha rinvenuto il teschio di un essere umano, probabilmente di un bambino piccolo. Ad assisterla un sub, che raccolto l’allarme si è immerso e ha confermato che quelli che aveva ritrovato la signora erano davvero resti umani. E ora si avanzano ipotesi su cosa possa essere quel cranio umano ritrovato in mare: il primo pensiero è ovviamente che sia la testa di un piccolo migrante annegato e lasciato brutalmente in mare. Una delle tante tragedie al largo delle coste siciliane, capitata però parecchio tempo fa.

Se fosse questo il motivo, infatti, prima di restare soltanto il teschio dovrebbe passare un bel po’ di tempo e per di più sarebbe difficile che una nave al largo di Lampedusa, ovvero al Sud della Sicilia, possa aver lasciato andare un bambino che, fra correnti e quant’altro, sarebbe poi arrivato fino a Palermo, costa Nord dell’isola siciliana, per poi arrivare fino alla riva di Mondello dopo un lungo peregrinare. Restiamo nel campo delle ipotesi, ovviamente: al momento non c’è alcuna certezza su cosa sia stato trovato e perché. Di sicuro scopriremo qualcosa di più nei prossimi giorni.