CONDIVIDI

Previsioni meteo sull’ultima ondata di caldo dell’estate 2018 

Stiamo vivendo i giorni più caldi dell’estate 2018. E non siamo gli unici in Europa a lamentarci delle temperature da record di questi giorni: anche la Gran Bretagna boccheggia per il gran caldo. D’altronde l’anticiclone africano è riuscito a giungere in tutto il Continente e a differenza delle altre volte ci resterà un bel po’ prima di essere costretto a fare le valigie.

L’estate 2018 è stata caratterizzata finora da una netta alternanza fra ondate di calore e perturbazioni. Infatti le volte in cui l’anticiclone africano si è ingrossato attraversando il Mediterraneo e arrivando fino in Italia non sono durate mai più di 3/4 giorni, poi puntualmente arrivava una perturbazione atlantica a spazzare via il super caldo. Un’instabilità che ci ha messo al riparo da un’estate potenzialmente torrida.

Questa volta però, come dicevamo, l’Alta Pressione che è giunta fino a noi, carica di umidità, ha intenzione di restare sul nostro Paese decisamente più del solito. Sono previsti molti giorni con temperature elevate. Sarà quindi l’ondata di calore più lunga finora registrata, ma sarà anche l’ultima di questa stagione. Una buona notizia per chi non sopporta il caldo. Ma c’è di più con la fine di questa ondata finirà di fatto anche l’estate.

Leggi anche-> Ultima ondata di caldo: temperature attese

Quando finisce il caldo dell’estate 2018

Questa grande ondata di caldo africano avrà il suo apice nella giornata di lunedì 30 luglio, ma le temperature saranno comunque alte e al di sopra della media per almeno una settimana, dieci giorni. Gli esperti del meteo prevedono che l’anticiclone africano dominerà indisturbato fino al primo weekend di agosto. Sarà allora che la forza della perturbazione atlantica riuscirà a spodestarlo liberandoci dalla canicola di caldo.

Quindi dal 6/7 agosto maltempo e aria più fresca torneranno sull’Italia, dando un po’ di sollievo. Ma a differenza di quello che è successo finora questa perturbazione rappresenta molto di più. Già perché è la rottura dell’estate. La settimana che ci porterà al Ferragosto sarà burrascosa, come d’altronde tutto agosto, previsto molto più piovoso della media.

Insomma dal 7 agosto il maltempo e la pioggia sarà molto più costante, mettendo seriamente a rischio le vacanze. Non mancheranno ovviamente belle giornate di sole, ma saranno decisamente meno bollenti. Il caldo più intenso lo riavremo a settembre quando l’anticiclone africano potrebbe riaffacciarsi, ma i valori ovviamente saranno di molto inferiori a quelli attuali.

Leggi anche -> Previsioni autunno 2018: la neve arriva subito!