CONDIVIDI

Claudia Montanarini, ex tronista di Uomini e Donne, racconta i suoi guai con la giustizia e i problemi con l’ex marito

Incredibile la vicenda che vede coinvolta Claudia Montanarini, ex tronista di Uomini e Donne. È accusata di truffa ai danni dell’ex marito e ora rischia il carcere, per questo ha deciso di svelare la verità al settimanale Oggi e raccontare la sua versione dei fatti. Claudia è impegnata in questi giorni nel processo mosso dall’ex marito. La donna è accusata di avergli preso un assegno custodito nella cassaforte di casa e mandato poi un’amica a incassarlo. Una truffa da 55 mila euro. In realtà durante l’intervista è proprio Claudia Montanarini a puntare il dito contro il marito Daniele Pulcini: “Tiene ostaggio me e i miei figli mosso da vendetta e odio cieco, usa tutte le sue armi per colpire con crudeltà”.

Claudia Montanarini, tutti i guai giudiziari

In risposta allo sfogo della ex, Daniele Pulcini fa sapere tramite il suo legale le sue intenzioni: “Il furto dell’assegno ci vede parte lesa, ma non calcheremo la mano. Vogliamo evitare il cumulo di altre condanne e impedire che Claudia possa finire in carcere ed essere separata dai suoi figli”. Non è però la prima volta che la donna ha a che fare con la giustizia. In passato è salita agli onori della cronaca per aver aggredito una povera commessa. Il motivo era perché credeva che fosse l’amante del marito. Inoltre aveva pagato due poliziotti perché andassero a minacciarla. Per questi reati la donna è stata già condannata a 3 anni e 4 mesi di reclusione per stalking e corruzione di pubblico ufficiale. Claudia Montanarini e Daniele Pulcini hanno avuto una relazione turbolenta tra il 2003 e il 2013. Nel 2014 lei lo aveva accusato di averla angariata per anni: il reato di maltrattamenti era caduto, ma Pulcini era stato condannato a un anno e quattro mesi per violenza privata e ingiurie (tra le altre cose). Si era anche scoperto che la ex tronista lo aveva accoltellato e gli aveva distrutto la Ferrari con un ferro da camino.