CONDIVIDI
sarcofago-alessandria-egitto-petizione-bere-liquido-rosso
iStock

Una petizione per bere l’acqua nel sarcofago misterioso aperto ad Alessandria d’Egitto.

Di lavori strani nel mondo ce ne sono tantissimi e non c’è da stupirsi quindi che sia stata lanciata una petizione per trovare qualcuno che voglia bere un liquido rosso contenuto in un sarcofago rinvenuto in Egitto considerato forse un elisir di lunga vita in Alessandria.

La petizione per bere l’acqua nel sarcofago

Siamo ad Alessandria d’Egitto e qui è stato aperto un sarcofago millenario che è stato ritrovato dopo tantissimi anni dagli archeologi. Questo sarcofago è stato aperto e all’interno si sono trovati 3 scheletri appartenenti probabilmente a tre soldati vissuti ai tempi dei Faraoni e all’interno, attorno agli scheletri, si è trovato uno strano liquido rosso probabilmente dovuto semplicemente alla liquefazione del corpo mantenuto per così tanto tempo e così tanti anni sotto terra. Eppure l’aver aperto questo sarcofago ritrovato ad Alessandria d’Egitto non è stato non è stato sufficiente per placare la fantasia di tantissimi. Infatti su change.org è stata lanciata una petizione che conta già 11 mila firme per trovare qualcuno che voglia bere il liquido rosso maleodorante ritrovato all’interno della tomba. Secondo alcuni, infatti, non si sa su quali basi scientifiche, (probabilmente nessuna) potrebbe essere un elisir di lunga vita. Questo liquido rosso ricopriva quasi totalmente i tre corpi ritrovati all’interno del sarcofago completamente mummificati.

Liquido rosso nel sarcofago: cosa potrebbe essere

Secondo il ministro responsabile dei beni storici e culturale dell’Egitto questo liquido non proviene dalle mummie e non è assolutamente un elisir di lunga vita. Alcuni pensavano che fosse mercurio rosso ma anche questa ipotesi è stata cancellata a quanto pare questo liquido rosso rinvenuto nella tomba trovato ad Alessandria d’Egitto sarebbe semplicemente acqua di scolo che col passare del tempo è penetrata nella tomba. Si spera che questo basti a convincere tutte le persone che credono che questo sia un elisir di lunga vita. Gli appassionati di leggende però sicuramente, leggendo il nome della petizione, intitolata come un invito a bere “L’acqua Rossa dell’Oscuro sarcofago maledetto per assumere i suoi poteri” ha il suo fascino. Questo liquido se veramente venisse bevuto da qualcuno ci teniamo a far sapere che probabilmente non avrà effetti benefici anzi potrebbe provocare anche delle malattie delle infezioni piuttosto gravi. L’odore è talmente forte e maleodorante che quando è stato aperto il coperchio della tomba anche di soli 5 cm gli archeologi sono dovuti letteralmente scappare dal sito del ritrovamento e gli abitanti del luogo sono stati anche tenuti lontani dalla zona per evitare la diffusione di gas tossici.