CONDIVIDI

Una barca turistica si è rovesciata nel lago causando 17 vittime, 9 delle quali facevano parte della stessa famiglia.

Una sopravvissuta ha raccontato l’episodio accaduto in Missouri, negli Stati Uniti, dove una famiglia di 9 persone si è spenta tragicamente affogando nel lago. Le vittime del rovesciamento della barca nel lago del Missouri sono in tutto 17 ma la testimone che si è salvata è ora sotto shock per aver perso la sua intera famiglia nel naufragio: “Ho perso tutti i miei figli, ho perso mio marito, ho perso mia suocera, ho perso mio zio, ho perso mia cognata e ho perso mio nipote. Io sto bene, ma è veramente difficile”, ha dichiarato la donna alla stampa. L’imbarcazione che si trovava nel lago era uscita dal porto per regalare un’escursione ai passeggeri, tutti turisti, quando ha improvvisamente iniziato ad imbarcare acqua. Secondo quanto riferito dalla testimone il comandate avrebbe delle responsabilità che, al momento, non sono state nè smentite nè confermate dagli agenti addetti alle indagini in corso sulla vicenda.

Leggi anche —> Hawaii, l’eruzione del Kilauea colpisce una barca piena di turisti – VIDEO

La sopravvissuta al naufragio, dove la sua intera famiglia è morta, racconta: “molte persone si sarebbero potute salvare”

La donna sopravvissuta al naufragio ha raccontato che mentre si trovava sull’imbarcazione con l’intera famiglia il comandante si è accorto dell’andamento non ottimale della barca ma avrebbe affermato: “Non vi preoccupate di prendere i giubbotti di salvataggio, non vi serviranno.” La signora, che ha perso tutta la sua famiglia nella strage, avrebbe anche riferito che conseguentemente al consiglio del Primo ufficiale di non indossare i giubbotti“Nessuno li ha presi perchè abbiamo ascoltato il comandante che ci ha detto di rimanere seduti.”

 

Quando l’uomo al comando della nave, però, ha compreso la necessità impellente di rivedere la sua scelta ed ha ordinato ai passeggeri di mettere il giubbotto salvagente, ormai era troppo tardi. “Quando è giunto il momento di indossarli era troppo tardi. Penso che molte persone si sarebbero potute salvare, ha riferito la sopravvissuta al naufragio. Il comandante è sopravvissuto al ribaltamento dell’imbarcazione e si trova in ospedale ma dovrà, con molta probabilità, rispondere delle scelte fatte quando era a capo della barca turistica. La polizia ha reso noto che le vittime accertate sono 17 e che hanno un’età compresa fra gli 1 ed i 70 anni.

Marta Colanera