CONDIVIDI
Serle, la bimba scomparsa non si trova: l'incubo dei genitori continua
(Web)

Continuano senza risultati le ricerche a Serle di bimba autistica di 12 anni scomparsa ieri nei boschi bresciani durante un’escursione. I genitori temono il peggio.

La piccola Iuschra (12 anni) era stata mandata dai genitori ad un escursione nella zona boschiva del bresciano (Serle) con 15 altri compagni. Si trattava di un’iniziativa organizzata dall’associazione bresciana Fobap che si occupa di assistenza agli psicodisabili. Nel corso della camminata nel bosco però la bambina si è allontanata dal gruppo ed è stata persa di vista dai responsabili che ne hanno denunciato la scomparsa alle 11:30 di ieri giovedì 19 luglio. Le ricerche nell’area boschiva di Serle sono molto complicate poiché il luogo è composto da oltre 500 ettari di natura incontaminata che presenta fitte aree boschive e numerose grotte caucasiche che potrebbero aver offerto rifugio alla 12enne.

Serle, la bimba scomparsa non si trova: continuano le ricerche

Sul luogo sono state inviate 4 squadre di Vigili del Fuoco permanenti di Trento a cui si sono aggiunte le autorità locali ed i volontari del soccorso alpino. Le ricerche sono durate tutto il pomeriggio e sono continuate durante la notte grazie all’ausilio di droni con telecamera termica ed ad un elicottero dell’Areonautica. Ciò nonostante, fino alle 6 di stamane, non ci sono stati risultati e con il sorgere del sole le squadre di ricerca via terra hanno ripreso la loro azione dal punto in cui avevano interrotto il giorno prima.

Nel panico i genitori della piccola che temono le possa essere capitato qualcosa di irreparabile e sperano che i ricercatori la portino da loro. Intervistato sulla scomparsa della figlia, il padre di Luschra (genitore di altri 3 bambini tra i quali un fratellino anch’esso autistico) ha dichiarato: “Non era mai successo che si allontanasse. Forse l’ultima volta quando aveva quattro anni”. Quelle di oggi sono, dunque, ore fondamentali per il ritrovamento della piccola che ormai si trova senza cibo né acqua da più di 24 ore.