CONDIVIDI
caterina pangrazi
(Facebook)

La tragica morte di Caterina Pangrazi, uccisa da un bus turistico a Roma: il dolore del fidanzato e degli amici, polemica dei residenti.

Un dramma si è consumato ieri a Roma: una ragazza di 22 anni è stata investita da un pullman mentre si trovava in Corso Vittorio Emanuele. La giovane, Caterina Pangrazi, è deceduta sul colpo. Il mezzo che l’ha travolta è uno di quelli che vengono utilizzati di solito per svolgere i giri turistici della città. Il fidanzato della ragazza non riesce a darsi pace.

Per saperne di più, leggi anche –> Roma, 22enne travolta da un pullman in pieno centro muore sul colpo

Il dolore del fidanzato di Caterina Pangrazi

“Ma ti rendi conto? L’hanno ammazzata mentre passava sulle strisce pedonali, stava solo attraversando la strada! Non si può morire così”, avrebbe detto Matteo, fidanzato di Caterina Pangrazi, secondo quanto riporta ‘Il Messaggero’. Scene di disperazione si sono registrate ieri dopo l’investimento, davanti a decine di passanti nei pressi di piazza della Chiesa Nuova.

Una conoscente della ragazza ha evidenziato: “Era una bravissima ragazza, la conoscevo da quando era una bimba, aveva ottimi profitti negli studi, doveva raggiungere gli amici per una cena, poi sarebbe partita per le vacanze. Questo tratto di Corso Vittorio Emanuele II è pericolosissimo aggiunge una donna, amica della famiglia da quando abito qui ci saranno stati più di venti incidenti”.

Polemiche dei residenti dopo l’incidente mortale

Sconvolte anche le amiche di Caterina Pangrazi: “Era una ragazza speciale, dolcissima, stavamo sempre insieme e studiava tantissimo, doveva partire finalmente per le vacanze, e invece…”. Intanto i residenti nella zona denunciano l’eccessivo passaggio di questa tipologia di bus turistici. Ci sono diverse associazioni che chiedono un limite all’accesso dei bus.

L’accusa è che ci sarebbe un vero e proprio “assedio continuo di pullman turistici”. Per quel che riguarda il punto in cui è stata investita la 22enne, il marciapiede sarebbe troppo vicino alla corsia dove passano i mezzi.