CONDIVIDI
sciopero-aerei-21-luglio-revocato
iStock

Sciopero aerei rientrato: tutto regolare nel trasporto aereo per i turisti e i viaggiatori. A rischio ancora il trasporto ferroviario.

Il giorno 20 e 21 luglio sono a rischio per tutti coloro che si dovranno spostare e dovranno prendere un aereo. Il trasporto aereo, infatti,ma anche quello ferroviario, in questi ultimi giorni di fine mese di luglio sono a rischio e il personale è sul piede di guerra. Era stato infatti annunciato un primo sciopero aereo venerdì 20 e sabato 21 luglio 2018: una raffica di scioperi che avrebbero dovuto coinvolgere anche gli appartenenti alle compagnie aeree low cost come Ryanair e Vueling che in questa estate 2018 stanno accompagnando tantissimi turisti per le vacanze in giro per il mondo.

Per sapere tutto sullo sciopero leggi qui:

Sciopero Ryanair 25 luglio: agitazione confermata

Diverso è il discorso per lo sciopero della singola compagnia Ryanair previsto il 25 luglio che, invece, per ora è confermato:

Sciopero annullato il 21 luglio: traffico aereo regolare grazie al MIT

Occhi aperti dunque perché fino a qualche ora fa, per il settore aereo, lo sciopero avrebbe riguardato il personale aeroportuale di Enav e il rischio era che questo incrociare le braccia dei controllori del traffico aereo potesse paralizzare gli aeroporti. Da poco però è stato revocato lo sciopero del trasporto aereo previsto per sabato 21 luglio, anche se invece il giorno 20 resta ancora qualche possibile disagio soprattutto per i treni.

Ad annunciare questo passo indietro della protesta dei controllori di volo è stata una nota stampa che dichiara che, grazie alla mediazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, imprese sindacati sono riusciti a firmare un accordo per il rinnovo del contratto nazionale e l’intervento del MIT ha aumentato ad 80 il numero di Assunzione nei servizi di navigazione aerea di Enav per il biennio 2018-2019. Sembra quindi che la protesta sia rientrata e buona parte dei disagi che si prevedevano per quel giorno sono così stati cancellati. Qualora comunque dovessero esserci dei disagi anche per quanto riguarda le compagnie aeree Bisogna comunque ricordare che per legge venivano garantiti e vengono garantiti tutti i voli compresi in Dalle 7:00 alle 10:00 e dalle 18:00 alle 21:00.

Sciopero treni 21 luglio 2018: agitazione confermata

Resta però il dubbio sul trasporto ferroviario perché al momento non ci sono variazioni rispetto a quanto annunciato in passato. Infatti sul sito delle Ferrovie dello Stato si legge ancora che alcune sigle sindacali autonome hanno proclamato uno sciopero nazionale dei dipendenti del gruppo FS italiane dalle 21:00 del 21 luglio alle 21:00 del 22 luglio 2018.